cerca CERCA
Martedì 18 Gennaio 2022
Aggiornato: 08:17
Temi caldi

Ue: Napolitano, sforzo comune, inutile sbraitare contro Europa

22 settembre 2014 | 18.41
LETTURA: 2 minuti

L'Europa deve proseguire lungo il cammino dell'integrazione, rinunciando ai nazionalismi. Lo sottolinea il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Per uscire dalla crisi che ha colpito il vecchio continente "ci si deve non già chiudere nei vecchi recinti nazionali e sbraitare contro l'Europa, ma stringerci ancor piu' in uno sforzo comune, integrare ancor piu' le nostre energie, in spirito di solidarietà nella grande Europa unita che abbiamo via via costruito in oltre sessantanni".

"L'Europa -dice il capo delo Stato rivolgendosi ai giovani- è il luogo del vostro futuro e già del vostro immediato domani, e il centro ideale dei valori di modernità e di progresso in cui credere. E oggi che vediamo il mondo, e anche regioni vicine all'Europa, in preda a venti e convulsioni di guerra, di intolleranza, di persecuzione, rendiamo omaggio agli statisti e agli uomini di visione e di azione, che immaginarono un grande continente come l'Europa finalmente liberato da divisioni fatali, da nazionalismi e bellicismi, finalmente in pace con se stesso e con il resto del mondo. Quel progetto di unione e cooperazione pacifica per tuti i paesi e i popoli d'Europa nacque dalle terribili esperienze della prima e della seconda guerra mondiale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza