cerca CERCA
Venerdì 27 Gennaio 2023
Aggiornato: 15:41
Temi caldi

Ue: Uil, Abruzzo rischia di perdere 30% fondi strutturali

13 novembre 2014 | 17.07
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Infophoto - INFOPHOTO

Il termine ultimo per la spesa dei fondi strutturali 2007-2013 è il 31 dicembre 2015. L’Italia ha speso poco più del 60%, e ora deve correre e spendere in tempo il restante 40% circa, pari a 18 miliardi e mezzo.

L’Abruzzo va un po’ meglio, ha speso il 70%, ma deve correre per spendere l’altro 30%, pena la perdita di parte dei circa 190 milioni residui. Lo rileva oggi in una nota il Segretario generale regionale della Uil Abruzzo Roberto Campo.

"Con tutta la fame di investimenti che dovremmo avere - spiega Campo - sono dati deprimenti. Se poi si va a vedere la qualità della spesa, ci si rende conto che oltre che tardi, spesso si spende male. Tra in programmi in grave ritardo, ce ne sono ben 3 nazionali e interregionali (attrattori culturali; energie; legalità): non sono solo le Regioni a funzionare male, ma anche i Ministeri! In Abruzzo, il programma in ritardo è il Fondo Sociale (FSE), che non ha superato l’obiettivo di spesa fissato per ottobre, anche se è dentro la soglia di tolleranza. Per chiudere decentemente il ciclo 2007-2013 e migliorare la cattiva programmazione fatta sin qui per il nuovo ciclo 2014-2020, ci vuole una decisa soluzione di continuità, che la nuova Giunta Regionale ci ha promesso, ma che ancora non si vede".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza