cerca CERCA
Venerdì 23 Luglio 2021
Aggiornato: 21:51
Temi caldi

Uefa Nations League: i quotisti puntano sulla Francia e promuovono l’Italia nel gruppo 1

13 maggio 2020 | 11.27
LETTURA: 2 minuti

La squadra di Deschamps conquista i bookies nel gruppo di appartenenza (1,77) e potrebbe vincere il torneo (4,35). Gli azzurri di Mancini invece favoriti nel girone 1 (2,15)

Roma, 13 maggio 2020 – Con il rinvio degli Europei al 2021, le squadre Nazionali si danno appuntamento a settembre 2020 quando scatterà la seconda edizione della Nations League, torneo che chiama a raccolta tutte le 55 squadre nazionali dell’UEFA. Secondo i quotisti di Planetwin365, la competizione potrebbe finire nelle mani della Francia (4,35), campione del Mondo in carica. A contendere il titolo ai transalpini ci penseranno in primis l l’ Inghilterra (6,75) e il Belgio (7,00), mentre l Italia è più staccata (9,50).

Quattro gruppi, composti dalle migliori squadre nazionali di calcio si scontreranno per approdare alle finali della UEFA Nations League di Serie A, tra cui anche l’Italia. Secondo i bookies gli Azzurri (2,15) sono i favoriti del loro girone seguiti dall’Olanda (2,30). La squadra di Mancini non scende in campo dallo scorso novembre, quando travolse l’Armenia 9-1 con un festival dei gol difficile da scordare. La Nations League sarà dunque l’occasione ideale per mister Mancini per sperimentare la formazione in vista di Euro 2021.

Il secondo gruppo vede il duello tra l’Inghilterra (2,10), arrivata in finale durante la scorsa edizione, e il Belgio (2,20). Il terzo girone invece è nelle mani della Francia (1,77) con il Portogallo (3,65), vincitore della prima edizione piuttosto staccato. Chiude l’ultimo girone la Spagna (2,10), rincorsa dalla Germania (2,25).

Planetwin365 è uno dei principali brand del mercato internazionale del betting e gaming, presente anche in Italia, online e retail.

Ufficio Stampa - Spencer & Lewis:

Aurelio Calamuneri – 06.45582893 calamuneri@spencerandlewis.com

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza