cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 16:34
Temi caldi

Umbria: in mostra patrimonio storico di 170 archivi privati

05 settembre 2014 | 12.53
LETTURA: 4 minuti

A Città di Castello fino a domenica 7.

alternate text

E’ partita con il segno più la XIV edizione della mostra mercato internazionale del Libro Antico e della Stampa Antica di Città di Castello (Pg) che fino a domenica 7 settembre vedrà la cittadina umbra capitale del settore per appassionati, esperti e cultori del libro e della stampa antica, attirati dai 40 operatori italiani ed esteri presenti in forma diretta nel Loggiato Gildoni (tra librerie antiquarie e venditori di stampe e cartografia), alcuni dei quali leader di settore a livello internazionale.

A fare da traino agli espositori in mostra con pezzi di raro prestigio, il ricchissimo programma che già a partire da sabato 6 settembre vedrà affrontare un tema molto caro al territorio della Valtiberina, ovvero la figura di Niccolò Vitelli. Alle 16.30 di sabato infatti, la Conferenza sul tema 'Ciclo Principi del Rinascimento' che svelerà due manoscritti in corso di ristampa dedicati proprio al personaggio che a Città di Castello ha contribuito alla crescita civile.

Grande attesa per la conferenza sulla 'Bibliofilia' in programma domenica 7 settembre, durante la quale saranno svelate alcune curiosità relative a tre archivi privati di tre rispettive famiglie nobili dell’Alta Valle del Tevere. A presentare il lavoro portato avanti dalla Soprintendenza archivistica per l’Umbria sarà lo stesso soprintendente, Mario Squadroni.

"Un lavoro importante quello che abbiamo svolto -spiega Mario Squadroni- che ha riportato alla luce tre preziosi archivi di famiglie umbre: il primo è l’archivio della famiglia Bufalini, custodito nell’omonimo palazzo di San Giustino, poi quello del Barone Leopoldo Franchetti, che insieme alla moglie, Alice Hallgarten, ha rappresentato un importante momento storico per Città di Castello e per l’Umbria in generale, infine l’archivio della famiglia Oddi-Baglioni di Umbertide".

Documenti a partire dalla fine del 1300 che hanno contribuito e potranno farlo ancora alla ricostruzione di una importante fetta di storia dell’Umbria e del territorio tifernate in particolare.

"Il lavoro della Soprintendenza -spiega il soprintendente archivistico- è quello di scovare, archiviare e rendere pubblici archivi che spesso sono dimenticati in valigie, armadi o semplicemente non consultabili agli studiosi, dando di nuovo la forma di bene culturale a questi documenti che per rappresentano un patrimonio unico".

Sono 170 gli archivi privati che la Soprintendenza ha riportato alla luce in questi anni in Umbria, catalogando decine di migliaia di pezzi, tra carte, manoscritti e documenti grazie ai quali è possibile ricostruire importanti passaggi storici del territorio. "Tra le curiosità che presenteremo a Città di Castello -fa notare Mario Squadroni- alcuni disegni del porto di Ancona ereditati dalla Famiglia Bufalini e risalenti al ‘700, ma anche importanti documenti gestionali della famiglia Franchetti che, come noto, ha influito molto sul territorio in particolare con l’istituzione delle due scuole, la Montesca, dove si è sviluppato il metodo Montessori, e quella di Rovigliano; infine documenti relativi alla famiglia Oddi-Baglioni, che è stata, tra l’altro, proprietaria della bellissima Villa del Colle del Cardinale, sita nelle vicinanze di Perugia".

A Città di Castello nei giorni della Mostra del Libro Antico, si ripercorre la grande tradizione nel campo grafico-cartotecnico ed editoriale di questo territorio.

In questa fetta d’Umbria, non lontano da Roma, Firenze, Bologna e Perugia infatti, sono presenti un istituto di istruzione superiore Arti Grafiche e circa 150 aziende con oltre mille dipendenti in grado di soddisfare qualsiasi esigenza di settore, dalla progettazione alla realizzazione del prodotto finito. A testimonianza di questo sarà possibile vedere all’opera i mastri stampatori, restauratori e tutte le varie manualità che ruotano intorno a una professione che è anche un’arte.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza