cerca CERCA
Giovedì 28 Ottobre 2021
Aggiornato: 10:06
Temi caldi

Umbria: nuove modalità applicative nel 2015 per cig in deroga

31 dicembre 2014 | 13.58
LETTURA: 3 minuti

Riommi: "Per sostenere lavoratori e imprese".

alternate text

La giunta regionale dell’Umbria ha approvato le nuove procedure per la concessione degli ammortizzatori sociali in deroga per l’anno 2015, concordate al Tavolo regionale con le parti sociali e istituzionali. È quanto rende noto l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Vincenzo Riommi, sottolineando “l’importanza dell’intesa con cui sono state definite le regole per la presentazione delle richieste già a partire dall’inizio del mese di gennaio, superando così le problematiche derivanti dall’entrata in vigore del decreto interministeriale dell’agosto scorso, che ha radicalmente trasformato gli ammortizzatori sociali in deroga, nell’interesse dei lavoratori e delle imprese che con questo strumento di integrazione salariale possono meglio fronteggiare il perdurare della crisi”.

“I criteri che abbiamo seguito - rileva Riommi - sono improntati a rendere per quanto possibile lo strumento utilizzabile al meglio dalle imprese pur in presenza di rigidità normative che le Regioni non possono superare”.

Le nuove modalità, sulla base della normativa nazionale, prevedono innanzitutto la possibilità di autorizzare periodi di cassa integrazione in deroga non inferiori a 15 e non superiori a 60 giorni, ciò al fine di consentire alle imprese di sfruttare al meglio il periodo massimo che potrà essere concesso per la cassa in deroga nel 2015 non potendo lo stesso essere superiore a 5 mesi per tutto l’anno corrispondenti a 150 giornate.

Altra novità derivante dalla nuova normativa nazionale è rappresentata dalla stipula degli accordi sindacali tra rappresentanze dei lavoratori e imprese relativamente alla cassa integrazione in deroga in via antecedente rispetto all’inizio delle sospensioni o delle riduzioni dell’orario lavorativo. Tali accordi dovranno essere stipulati per ognuno dei periodi di sospensione che vengono saranno richiesti.

Per quanto riguarda il trattamento di mobilità in deroga, che per il 2015 potrà essere concesso per un massimo di 6 mesi in attesa del rilascio delle procedure Inps, le domande continueranno ad essere presentate alla Regione Umbria con le stesse modalità previste per il 2014 e quindi entro 60 giorni dalla data di licenziamento. Le nuove modalità di gestione degli ammortizzatori sociali in deroga e i modelli sono disponibili sul sito regionale all’indirizzo www.formazionelavoro.regione.umbria.it.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza