cerca CERCA
Giovedì 24 Giugno 2021
Aggiornato: 01:01
Temi caldi

Anniversari

Un anno fa l'addio a Faletti, artista eclettico da Vito Catozzo ai thriller bestseller

04 luglio 2015 | 12.56
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Giorgio Faletti (Infophoto) - INFOPHOTO

Scrittore, attore, comico, cantante, paroliere, compositore, sceneggiatore e pittore, un anno fa moriva a Torino all'età di 63 anni Giorgio Faletti. Per ricordarlo debutterà stasera nella sua Asti, al Teatro Alfieri, 'L’ultimo giorno di sole', uno spettacolo di canzoni e monologhi con testi inediti e musiche di Faletti.

Nato ad Asti il 25 novembre 1950, Faletti era laureato in giurisprudenza. Dopo la gavetta come cabarettista allo storico Derby di Milano, si era fatto conoscere dal grande pubblico nei primi anni '80 grazie alla trasmissione cult di Antonio Ricci 'Drive In' con l'indimenticabile personaggio della guardia giurata Vito Catozzo.

Nel 1982 scrive soggetto e sceneggiatura di 'Grunt!', film comico di Andy Luotto in cui partecipa come attore. Nel 2005 interpreta il professor Antonio Martinelli nel fortunatissimo 'Notte prima degli esami' di Fausto Brizzi, mentre nel 2009 a chiamarlo è Giuseppe Tornatore per 'Baarìa'.

Nel 1992 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo con 'Rumba di tango' a fianco di Orietta Berti. Il vero successo arriva però due anni più tardi, nel 1994, quando proprio all'Ariston si classifica al secondo posto con 'Signor tenente', brano parlato ispirato alle stragi di Capaci e via D'Amelio che in quell'edizione vince anche il premio della critica. Negli anni successivi scrive brani per Fiordaliso, Branduardi, Milva, Masini e Mina.

Negli ultimi 15 anni, Faletti si è dedicato con successo alla letteratura: il romanzo 'Io uccido', pubblicato nel 2002, ha venduto più di 4 milioni di copie.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza