cerca CERCA
Giovedì 27 Gennaio 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Una nuova tecnologia per superare le barriere d'accesso ai terminali digitali pubblici, ad esempio i bancomat

31 marzo 2014 | 09.05
LETTURA: 2 minuti

MADRID, March 31, 2014 /PRNewswire/ --



Nell'ambito del progetto APSIS4all, finanziato dalla Commissione Europea   

L'azienda spagnola Technosite, specializzata in soluzioni tecnologiche accessibili a tutti e appartenente al gruppo di imprese che fanno capo a ONCE e alla sua Fondazione, e "la Caixa" hanno presentato a Madrid, nell'ambito del progetto APSIS4all, una soluzione tecnologica per adattare i terminali digitali pubblici, come i bancomat, alle esigenze e alle preferenze degli utenti.

     (Photo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20140331/677865 )

Il progetto mira a sormontare le barriere d'accesso che devono affrontare i diversamente abili, gli anziani e le persone che non hanno molta dimestichezza nell'interagire con i terminali elettronici self-service pubblici.

Al momento, nell'ambito del progetto APSIS4all, sono in corso due azioni pilota nel mercato europeo.  La prima si svolge in Germania, a Paderborn, dove l'azienda Höft & Wessel ha installato 24 biglietterie automatiche.

La seconda è un'iniziativa sviluppata in Spagna da Technosite in collaborazione con "la Caixa", già disponibile in quasi 1.300 bancomat di "la Caixa". Queste macchine offrono forme di interazione adattate ai diversi profili, quali avatar nella lingua dei segni, schermate di testo ad alto contrasto con testi scritti in caratteri di grandi dimensioni e pulsanti ben visibili, un lettore di schermo o navigazione da tastiera. Sono tutte opzioni che migliorano l'esperienza dell'utente durante l'uso del terminale e che si rivelano particolarmente utili per le persone diversamente abili.

La soluzione sviluppata da Technosite e "la Caixa" può essere utilizzata per personalizzare e rendere più accessibili i terminali digitali pubblici di ogni tipo, quali ad esempio le casse fai-da-te, i chioschi di informazioni o per la vendita al dettaglio, i terminali presso i punti vendita, i terminali POS, ecc.

Questa iniziativa è finanziata dalla Commissione europea nell'ambito dell'ICT Policy Support Programme (ICT PSP) e fa parte del Programma quadro "Competitività e Innovazione" (CIP).

Al progetto partecipano dodici organizzazioni riunite in un consorzio i cui partner provengono da Spagna (Technosite, "la Caixa", Barcelona Digital), Germania (Höft & Wessel, PaderSprinter GmbH, SoVD - State Association Lower Saxony e.V.), Regno Unito (John Gill LTD, AbilityNet), Italia (Fondazione Ugo Bordoni), Grecia (Centre for Research and Technology Hellas / Informatics and Telematics Institute), Francia (Egal Plus) e Austria (Center for Usability Research and Engineering).

Contatti: +34-91-545-0193, Marta Ochoa, mochoa@servimedia.net, Rocio Barrie, rbarrie@servimedia.net

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza