cerca CERCA
Martedì 31 Gennaio 2023
Aggiornato: 00:05
Temi caldi

Universita': Pd, bene ministro su superamento test Medicina

21 maggio 2014 | 15.15
LETTURA: 2 minuti

Roma, 21 mag. (Adnkronos Salute) - "L'annuncio della ministra Giannini del superamento dei test di ammissione a Medicina e l'adozione, a partire dall'anno accademico 2015-2016, di un diverso sistema di selezione basato sul cosiddetto modello francese, è una buona notizia". Lo dicono i deputati del Pd Enza Bruno Bossio e Giuseppe Lauricella.

"La decisione - proseguono - è del resto in linea con la proposta di legge depositata lo scorso 7 marzo, ben prima della disastrosa esperienza dei test anticipati ad aprile che hanno prodotto i danni che sono sotto gli occhi di tutti. Anche per questo - aggiungono - resta il rammarico per i tanti giovani che, in ragione di un meccanismo ingiusto oltre che inefficace come quello dei test, si sono visti negare il loro diritto ad una opportunità formativa che invece dovrebbe essere garantita a tutti. Tutto ciò al netto delle ansie, delle frustrazioni e delle ingenti spese che gli stessi ragazzi e loro famiglie si sono accollate per costosi e spesso inutili corsi di preparazione ai test. Ora, però, si tratta di andare avanti, intanto abolendo i test di ingresso a tutti i corsi di laurea e non solo a Medicina, per sostituirli con meccanismi selettivi comunque successivi all'iscrizione al primo anno, da individuare in un tavolo tecnico del ministero".

"Per quanto riguarda Medicina, inoltre - sottolineano - dobbiamo aumentare, come indicato in una mozione parlamentare, le risorse finanziarie disponibili per le specializzazioni". Questo "al fine di eliminare tutte le strozzature di un sistema che, secondo tutte le stime, nei prossimi 10 anni lascerà il nostro Paese con oltre 10 mila medici in meno. Si apre pertanto su questi temi una fase importante ed intensa che, a partire dalle proposte della ministra Giannini - concludono - troveranno il nostro pieno sostegno per una rapida approvazione parlamentare”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza