cerca CERCA
Mercoledì 28 Settembre 2022
Aggiornato: 08:34
Temi caldi

Universita': test Medicina, il modello francese annunciato in Italia/Scheda

21 maggio 2014 | 13.03
LETTURA: 2 minuti

Milano, 21 mag. (Adnkronos Salute) - Accesso libero senza test d'ingresso e maxi-esame di 'sbarramento' alla fine del primo anno. Comincia così il lungo percorso degli aspiranti medici francesi verso il traguardo del camice bianco. La stessa strada potrebbero doverla percorrere anche i loro 'colleghi' italiani, dopo la rivoluzione annunciata via Facebook dal ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, Stefania Giannini: si chiude l'era dei tanto contestati esami per l'accesso alle facoltà di Medicina, con il passaggio a un nuovo sistema che sarà definito entro luglio.

Salvo sorprese, dunque, l'Italia si ispirerà alla Francia. Oltralpe, gli studenti che sognano camice e stetoscopio non devono superare una prova per sedersi fra i banchi universitari. Il primo anno è concesso a tutti ed è diviso in due semestri: il primo è comune a tutti gli indirizzi, dunque medicina, odontoiatria, studi farmaceutici e ostetricia. Al termine dei 6 mesi iniziali gli studenti sono sottoposti a delle prove per testare le competenze acquisite e quelli che si classificano male possono essere orientati verso altri rami dell'università. Sono previste unità didattiche sulla base delle quali vengono attribuiti dei crediti. Nel secondo semestre si scelgono una o più unità didattiche con un percorso più specifico, oltre alla formazione congiunta. Al termine di questi 12 mesi ci si trova davanti il primo vero spartiacque: l'esame di sbarramento. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza