cerca CERCA
Sabato 21 Maggio 2022
Aggiornato: 20:39
Temi caldi

Urla e spintoni tra deputati del M5S: rissa sfiorata a Montecitorio

06 ottobre 2016 | 15.08
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

Resta alta la tensione nel M5S. Tanto che anche un semplice ritardo o appuntamento mancato può essere sufficiente a innescare una crisi. In cortile due deputati 5 Stelle, Giorgio Sorial -noto alle cronache per aver apostrofato il Presidente emerito Giorgio Napolitano come un 'boia'- e il collega Francesco Cariello, per poco non sono arrivati alle mani. Rissa solo sfiorata grazie all'intervento provvidenziale di alcuni colleghi che hanno sedato gli animi.

Sia Cariello che Sorial fanno parte della commissione Bilancio, stamani alle 10 avevano un appuntamento con gli altri 5 Stelle membri della medesima commissione per decidere la linea sul Def. Poi una serie di ritardi e fraintendimenti hanno generato la lite tra i due. Fatto sta che, complice il nervosismo che serpeggia da diverso tempo nelle file del Movimento, in cortile, davanti agli occhi increduli di altri deputati, tra i due sono volate urla e spintoni.

Subito dopo gli altri colleghi della commissione Bilancio sono intervenuti per un chiarimento, sempre in cortile. Sorial si è allontanato, mentre Cariello è rimasto a lungo a parlare con Federico D'Incà, Laura Castelli, Vincenzo Caso e Marco Brugnerotto.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza