cerca CERCA
Domenica 17 Gennaio 2021
Aggiornato: 00:02

Usa, attacco a Twitter condotto da giovani hacker

18 luglio 2020 | 10.14
LETTURA: 1 minuti

Lo scrive il "New York Times": uno di loro vive ancora a casa con la madre

alternate text
(Foto Afp) - (Afp)
New York, 18 lug. (Adnkronos/Dpa)

Un gruppo di giovani hacker americani e britannici sono i responsabili dell'attacco informatico condotto nei giorni scorsi contro di account di personaggi famosi e politici su Twitter. Lo rivela oggi il New York Times scrivendo che "le interviste con questi hacker indicano che l'attacco non è stata opera di Paesi come la Russia né di un gruppo sofisticato".

"Invece - prosegue il Times - è stato realizzato da un gruppo di ragazzi, tra i quali uno che dice di abitare a casa con la mamma, che sono entrati in contatto per la loro ossessione di ottenere nomi di account Twitter difficili, come quelli con singole lettere e numeri". Secondo il Times i nomi di questi account coinciderebbero con "codici impiegati nelle transazioni della criptomoneta bitcoin".

Gli stessi giovani hacker hanno presentato al quotidiano newyorkese "prove del loro coinvolgimento" nell'attacco hacker come "registrazione di conversazioni su Discord, una piattaforma di messaggi popolare tra giocatori ed hacker, e Twitter".

Il gruppo di hacker farebbe riferimento ad un 'pirata informatico' noto sui social con il nome di Kirk che avrebbe unito le forze con due ventenni americani, attivi sulla Rete come il nome di "Lol" ed un 19nne britannico, "ever so anxious", per portare a termine l'attacco. Secondo Twitter mercoledì scorso sono stati attaccati in tutto 130 account, tra i quali quello dell'ex presidente Barack Obama.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza