cerca CERCA
Sabato 28 Maggio 2022
Aggiornato: 12:12
Temi caldi

Usa, condannato a morte nell'83 è rilasciato dopo 30 anni perché innocente

12 marzo 2014 | 15.23
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Un uomo è stato liberato dal carcere in Louisiana dopo aver trascorso più di 25 anni nel braccio della morte, anche se era innocente. Glenn Ford, 64 anni, era in carcere fin dal 1983, e dal 1988 era nel braccio della morte, con l'accusa di aver ucciso Isadore Rozeman, un gioielliere presso cui lavorava occasionalmente.

"La mia mente vaga in tutte le direzioni, ma mi sento bene", ha detto Ford ai media americani, aggiungendo di avere però del risentimento per i 30 anni di vita che gli sono stati rubati, per non aver potuto vedere crescere il figlio. Ford si è sempre detto innocente, ma è solo lunedì che il giudice distrettuale Ramona Emanuel ha cassato la sua condanna sulla base di nuove prove della sua assenza dal luogo del delitto quando fu ucciso Rozeman. Anche la famiglia della vittima ha accolto favorevolmente il rilascio di Ford.

Ford, che è nero, è stato condannato da una giuria di bianchi malgrado l'arma del delitto non sia mai stata trovata e non vi fossero testimoni oculari dell'assassinio. Ford era stato inizialmente accusato da una donna che aveva poi ritrattato.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza