cerca CERCA
Venerdì 22 Gennaio 2021
Aggiornato: 06:51

Lisa Montgomery giustiziata: prima donna in Usa da 1953

13 gennaio 2021 | 08.10
LETTURA: 1 minuti

Era stata condannata a morte per l'omicidio, nel 2004 in Missouri, di una donna incinta alla quale aveva asportato la bambina dal ventre

alternate text
Immagine di repertorio (Amnesty International)
(Adnkronos)

E' stata eseguita la condanna a morte per Lisa Montgomery, prima donna a essere giustiziata negli Stati Uniti a livello federale dal 1953. La donna è stata dichiarata morta all'1.31, dopo aver ricevuto un'iniezione letale.

Leggi anche

Era stata condannata alla pena capitale per l'omicidio, nel 2004 in Missouri, di una donna incinta alla quale aveva asportato la bambina dal ventre.

Nella nota diffusa dal Dipartimento di Giustizia Usa si legge che la donna, 52 anni, è morta nel carcere di Terre Haute, nell'Indiana. Ieri la sua esecuzione era stata bloccata da un giudice federale per permettere una perizia psichiatrica, ma la Corte suprema ha revocato la sospensione. La sua esecuzione era già stata rinviata due volte, una per via della pandemia da Covid-19 su richiesta dei suoi avvocati.

Il team legale che l'ha difesa negli anni ha sempre sostenuto la sua infermità mentale e che fosse nata con danni celebrali, citando i ripetuti abusi subiti dai genitori da bambina e il suo mancato contatto con la realtà. Ma la famiglia e gli amici della vittima, la 23enne Bobbie Jo Stinnett morta dissanguata, hanno sempre sostenuto che l'efferatezza del delitto fosse tale da meritare la morte di Montgomery, nonostante il suo stato di salute mentale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza