cerca CERCA
Domenica 20 Giugno 2021
Aggiornato: 10:43
Temi caldi

Usa, farmacista distrugge 500 dosi vaccino: "Covid bufala e la Terra è piatta"

01 febbraio 2021 | 13.01
LETTURA: 2 minuti

E' quanto si legge in una richiesta di mandato di perquisizione dell'Fbi, ottenuta da 'The Daily Beast'

alternate text
(Afp)

Il farmacista del Wisconsin che ha intenzionalmente sabotato centinaia di dosi del vaccino Moderna, perché pensava che Covid-19 fosse una bufala, crede anche che la terra sia piatta e che il cielo sia in realtà uno "scudo messo in piedi dal governo per impedire agli individui di vedere Dio".

E' quanto si legge in una richiesta di mandato di perquisizione dell'Fbi, ottenuta da 'The Daily Beast', che l'Fbi ha depositato all'inizio di questo mese, chiedendo il permesso di analizzare un iPhone, un laptop e una chiavetta Usb sequestrati al farmacista quando è stato arrestato a fine dicembre.

Le autorità federali hanno accusato l'uomo, 46 anni, di aver distrutto intenzionalmente 570 dosi del vaccino rimuovendo due volte una scatola contenente le fiale da un frigorifero dell'Advocate Aurora Health Systems di Grafton, WI, dove lavorava nel turno di notte. Lui sapeva che questa azione poteva rovinare il vaccino, che può sopravvivere solo per un massimo di 12 ore al di fuori della refrigerazione, hanno detto i procuratori. Le dosi danneggiate sono state successivamente somministrate ad almeno 57 pazienti.

La richiesta di mandato di perquisizione rivela tra le altre cose che il 46enne era convinto che il mondo attorno a lui non fosse quello che sembrava, stando a quanto detto da un collega agli investigatori.

"Alcune delle teorie cospirative che ha raccontato [al collega] includevano: la terra è piatta; il cielo non è reale, anzi è uno scudo messo in piedi dal governo per impedire agli individui di vedere Dio; e il Giorno del Giudizio sta arrivando", dice il deposito di 26 pagine.

Interrogato dalle forze dell'ordine, l'uomo in un primo momento ha cercato di spiegare il suo gesto come un semplice errore. Successivamente ha confessato di aver effettivamente manomesso i vaccini perché pensava che avrebbero "alterato il Dna del destinatario". "Le mie azioni sono state imperdonabili e mi scuso profondamente per il danno che ho causato", ha scritto. Ora rischia fino a 10 anni di carcere.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza