cerca CERCA
Martedì 26 Gennaio 2021
Aggiornato: 23:13

Congresso

Usa, Pence dice no al 25° emendamento per Trump

13 gennaio 2021 | 02.42
LETTURA: 1 minuti

La Camera ha approvato nella notte la risoluzione, ma il vicepresidente uscente scrive a Nancy Pelosi: "Non è nell'interesse della nazione e creerebbe un terribile precedente". Si va verso l'impeachment

alternate text
(Afp)

La Camera dei rappresentanti Usa ha approvato nella notte una risoluzione che chiede la rimozione del presidente Donald Trump appellandosi al 25esimo emendamento dopo l'assalto al Congresso dei suoi sostenitori.

Leggi anche

La risoluzione, presentata dal deputato democratico Jamie Raskin del Maryland, chiede al vice presidente Mike Pence "di usare immediatamente i suoi poteri previsti dall'articolo 4 del 25esimo emendamento'' e ''proclamare ciò che è ovvio per una nazione inorridita: il presidente non è in grado di adempiere con successo ai suoi doveri''.

In una lettera inviata durante il dibattito, Pence si è però rivolto alla presidente della Camera Nancy Pelosi sostenendo che ricorrere al 25esimo emendamento non è nell'interesse della nazione e che invocarlo "in questo modo creerebbe un terribile precedente". Il no del vicepresidente uscente al 25esimo emendamento potrebbe quindi spianare la strada all'impeachment nei confronti di Trump.  

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza