cerca CERCA
Giovedì 24 Giugno 2021
Aggiornato: 01:01
Temi caldi

Usa, staff Trump ammette: "Obama nato negli Stati Uniti"

16 settembre 2016 | 12.23
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Donald Trump (Afp) - AFP

Il presidente Barack Obama è nato negli Stati Uniti. Lo ha ammesso lo staff della campagna elettorale di Donald Trump, in un comunicato, firmato dal primo consigliere del candidato repubblicano, Jason Miller, dopo che la polemica sul luogo di nascita dell'attuale inquilino della Casa Bianca è tornata alla ribalta in seguito al rifiuto di Trump di rispondere ad una esplicita domanda del Washington Post sull'argomento.

Prima delle elezioni del 2012 Trump era stato l'animatore, e il finanziatore, di una grande campagna per rilanciare le tesi dei cosiddetti 'birther', cioè quelli che sin dal 2008 sostengono che Obama non sarebbe 'natural born american' e quindi non sarebbe un presidente legittimo. Una campagna che costrinse il presidente a pubblicare il suo certificato di nascita, come ha ricordato il portavoce di Trump.

"Nel 2011, Mr Trump è riuscito a mettere fine a questa brutta vicenda costringendo il presidente Obama a pubblicare il suo certificato di nascita, facendo un grande favore al presidente e al Paese", ha detto Jason Miller accusando Hillary Clinton di essere stata la prima, durante la difficile campagna delle primarie di otto anni fa, ad avanzare i dubbi sul certificato di nascita dell'allora suo avversario nella corsa per la nomination democratica.

Accuse che Clinton e il suo staff hanno rimandato al mittente, sottolineando che non basta che Trump faccia circolare una dichiarazione di un portavoce ma deve lui stesso pubblicamente "smettere di cercare di delegittimare il primo presidente afroamericano". "Dove è nato il nostro presidente? Ancora Trump non ha detto Hawaii, America - ha detto Clinton intervenendo ieri notte al gala del caucus dei congressisti ispanici - e quest'uomo vuole essere il nostro prossimo presidente? Quando finirà questa scorrettezza, questa intolleranza?".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza