cerca CERCA
Domenica 28 Novembre 2021
Aggiornato: 07:32
Temi caldi

Usa: stretta della Fed su grandi banche internazionali

19 febbraio 2014 | 08.51
LETTURA: 2 minuti

New York, 19 feb. (Adnkronos/Dpa)- La Federal Reserve stringe sulle grandi banche straniere attive negli Stati Uniti, tra cui quelle europee. La banca centrale degli Stati Uniti ha infatti adottato nuovi regolamenti sui gruppi finanziari internazionali, norme che potrebbero costringere alcuni istituti a mettere da parte miliardi di dollari di capitali. La Fed, nel suo annuncio di ieri, ha affermato che la stretta interesserà grandi imprese bancarie europee come Deutsche Bank, Credit Suisse Group, Ubs, Barclays e altri istituti che operano negli Stati Uniti.

"La crisi finanziaria ha dimostrato che il guasto improvviso o il quasi fallimento di grandi istituti finanziari possono avere effetti destabilizzanti sul sistema finanziario e danneggiare l'economia in generale", è la motivazione della nuova presidente della Fed, Janet Yellen. "E come la crisi ha anche evidenziato, il quadro tradizionale per la supervisione e la regolamentazione delle principali istituzioni finanziarie e la valutazione dei rischi conteneva lacune" ha aggiunto Yallen sottolineando che ora saranno affrontate "queste vulnerabilità".

I regolamenti previsti dalla Fed richiederanno alle banche estere di fare propri i requisiti di capitale e di liquidità previsti per le banche statunitensi e di sottoporsi a "stress test " annuali. Sospetto e preoccupazione per la stretta della Fed arrivano dall'Europa: "Noi non accetteremo misure che potrebbero avere un effetto discriminatorio fra le banche europee e quelle degli Stati Uniti" è stato l'immediato commento del Commissario europeo per il Mercato Interno, Michel Barnier.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza