cerca CERCA
Martedì 09 Agosto 2022
Aggiornato: 12:15
Temi caldi

Ius soli

"Usati per battaglia politica", Salvini incontra Ramy

27 marzo 2019 | 14.52
LETTURA: 3 minuti

Il ministro dell'Interno sul sì a cittadinanza ai due ragazzi di origine egiziana e marocchina protagonisti del salvataggio dello scuolabus a San Donato Milanese: "Non mi ha convinto Di Maio, mi sono convinto da solo"

alternate text
(Foto AdnKronos)

"La cittadinanza a Ramy e Adam? Non mi ha convinto Di Maio, mi sono convinto da solo". Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini smentisce la ricostruzione prospettata dal vicepremier pentastellato, a proposito della concessione della cittadinanza ai due ragazzi di origine egiziana e marocchina protagonisti nel salvataggio dei loro compagni di scuola dell'incendio appiccato dall'autista dello scuolabus a San Donato Milanese, dicendosi "disgustato da chi ha usato la vicenda mediaticamente in uno studio tv per avere audience; e politicamente per fare una battaglia di partito".

"Io accolgo sempre consigli e buone proposte da parte di tutti - ha premesso il vicepremier - ma in questo caso mi sono convinto da solo, dopo un periodo di riflessione necessario per evitare di dire 'sì' o 'no' a capocchia: la cittadinanza è una cosa seria e si dà quando ci sono tutti gli elementi per concederla".

"La legge sulla cittadinanza funziona e non si tocca: si va avanti così com’è", ha poi aggiunto Salvini. "A 18 anni si diventa maggiorenni e si decide di prendere o no la patente e di cambiare o no cittadinanza - osserva - In tanti vorrebbero conservare orgogliosamente la loro cittadinanza onoraria senza prendere quella italiana: perché dovremmo imporgliela fin dalla nascita?".

"Ora mi auguro che per questi ragazzi si chiuda un percorso di vita e mediatico e tornino ai loro studi a scuola e ai loro giochi in palestra e in oratorio", è l'auspicio di Salvini che, dopo la premiazione, ha offerto un gelato ai 5 ragazzini che, insieme a 12 carabinieri, si sono recati al Viminale. "Ho incontrato una piccola parte di una squadra di ragazzi che stanno vivendo una forte emozione - ha riferito ancora il leader della Lega - nonché i carabinieri che direttamente, brillantemente, coraggiosamente, efficacemente, sono intervenuti evitando una strage, con morti e feriti, dimostrando che il modello italiano di sicurezza è di livello mondiale".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza