cerca CERCA
Domenica 25 Settembre 2022
Aggiornato: 16:44
Temi caldi

Vacanze: italiani vittime truffe cercano polizze viaggi, a luglio + 49%

07 agosto 2022 | 14.23
LETTURA: 2 minuti

Facile.it rileva come siano in aumento i connazionali che vogliono tutelarsi anche dagli imprevisti. Nella top ten delle frodi le case vacanza 'fantasma', le utenze di luce e gas e le carte di credito

alternate text
(Foto Idanupong)

Riprende la voglia di viaggiare ma anche di avere maggiori garanzie ed è così che gli italiani cercano sempre più polizze assicurative per difendersi da truffe e o da imprevisti. A luglio di quest'anno rispetto a luglio 2019 viene rilevato un incremento del 49% nelle ricerche online delle assicurazioni viaggio e addirittura un aumento del 51% nei contratti intermediati da Facile.it. E' quanto riferisce all'Adnkronos il comparatore online di assicurazioni Facile.it.

"Se da un lato ci si vuole difendere dal rischio truffe, dall’altro sono tanti i viaggiatori che vogliono mettersi al riparo anche da tutti gli altri inconvenienti che possono rovinare la vacanza (un imprevisto, una malattia, un infortunio ec..). - sottolinea no gli esperti - Una sensibilità aumentata anche a seguito dell’emergenza sanitaria che abbiamo vissuto, tanto è vero che sono sempre di più coloro che, in procinto di partire, si affidano a questi prodotti".

Tra le varie truffe evidenziate dai consumatori nel periodo estivo sempre più frequenti sono quelle inerenti alle casa vacanze "fantasma" con annunci online fasulli o, una volta arrivati sul posto, con sorprendenti alloggi al di sotto delle aspettative. Un fenomeno che colpisce una fetta di vacanzieri non trascurabile visto che sono 4,5 milioni gli italiani che quest'anno trascorrono le ferie in una casa in affitto. Ma non è tutto, sono circa 8,3 milioni gli italiani che negli ultimi 12 mesi hanno subito una truffa nell’ambito di una delle principali voci di spesa familiare, con un danno economico stimato di oltre 3 miliardi di euro secondo una recente indagine commissionata da Facile.it a mUp Research. Le aree più colpite dai malviventi sono: utenze luce e gas (7,1%), carte di credito (6,5%) e telefonia mobile (5,2%).

Le truffe che riguardano carte di credito, di debito e le prepagate hanno coinvolto nell’ultimo anno 2,8 milioni di individui, che hanno dichiarato di essere “caduti in trappola” in questo ambito. L’indagine ha messo in luce che nel 37,7% dei casi le truffe legate a questo ambito sono passate attraverso un’e-mail fasulla, nel 28,8% tramite un finto sito web e nel 26,7% dei casi con un sms. Il valore medio della truffa subita per carte di credito, di debito e le prepagate è stato di circa 196 euro.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza