cerca CERCA
Giovedì 24 Giugno 2021
Aggiornato: 01:01
Temi caldi

Vaccini Covid, Onu: "Aumentare produzione con licenze a India e Brasile"

25 gennaio 2021 | 20.51
LETTURA: 1 minuti

Il segretario generale Guterres: "Se si mantiene la divisione fra sud del mondo, non vaccinato, e nord, vaccinato, il virus continuerà a murare e sarà necessario ogni anno tornare a vaccinarsi, come per l'influenza"

alternate text
(Afp)

Per aumentare la produzione di vaccini contro il covid, e consentire l'avvio di una campagna vaccinale anche nei Paesi in via di sviluppo, bisogna concedere le licenze per la produzione a Paesi che, come il Brasile o l'India, hanno grandi capacità di produzione generica, ha affermato il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, nel suo intervento al Forum economico di Davos, ribadendo che se si mantiene la divisione fra sud del mondo, non vaccinato, e nord, vaccinato, il virus continuerà a murare e sarà necessario ogni anno tornare a vaccinarsi, come per l'influenza.

Guterres chiede che i vaccini contro il covid siano resi disponibili "per tutti, in tutti i Paesi del mondo". "Se i Paesi più ricchi pensano di salvarsi vaccinando solo la loro popolazione, si sbagliano: è chiaro ora il pericolo di mutazioni che rende il virus ancora più resistente. Dobbiamo agire velocemente, aumentando la produzione di vaccini e rendendo disponibili i brevetti", ha affermato nel suo intervento al summit di Davos, denunciando che ora i Paesi più poveri "sono senza vaccini". La distribuzione dei vaccini "non è la panacea", ha aggiunto indicando nella drammatica crisi socio economica provocata dalla pandemia il secondo problema da affrontare a livello globale e multilaterale. "La ripresa dalla crisi del covid deve essere usata per spostarci dalla fragilità alla resilienza", ha sottolineato, precisando che la ripresa dovrà essere "globale e inclusiva e verde".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza