cerca CERCA
Domenica 16 Maggio 2021
Aggiornato: 00:42
Temi caldi

Vaccino Covid, Bertolaso: "Lombardia sopra media italiana"

23 marzo 2021 | 09.50
LETTURA: 2 minuti

"Quando la componente informatica lavorerà perfettamente, qui vaccineremo più velocemente"

alternate text
(Fotogramma)

In Italia "sono state inoculate 7,5 milioni di dosi di vaccino" anti Covid, "in Lombardia ne abbiamo fatto 1,3 milioni. La Lombardia rappresenta il 16% della popolazione italiana e le dosi somministrate in Lombardia rappresentano il 18% di quelle italiane. Questi sono numeri, non polemiche, che confermano che la Lombardia, se non prima in classifica, è sicuramente sopra la media rispetto ai dati nazionali". Lo ha detto Guido Bertolaso, consulente del presidente della Regione Lombardia per il piano vaccinale anti Covid, intervenendo a 'Mattino Cinque' su Canale 5.

Sul malfunzionamento delle prenotazioni Bertolaso ha sottolineato: "Io sono qui per vaccinare e non per sistemare la parte informatica della Regione Lombardia. Quando questa componente informatica lavorerà perfettamente, qui vaccineremo più velocemente che nel resto d'Europa". "Poi che qualcosa non funzioni è assolutamente vero. Credo di essere stato il primo a criticarlo", ha detto di Aria, l'azienda regionale per l'innovazione e gli acquisti.

"Io non sono mai soddisfatto quando bisogna cambiare qualcuno che corre insieme a me per cercare di vincere questa difficilissima sfida. Io sarei stato soddisfatto se arrivando qui ai primi di febbraio avessi trovato una struttura per l'informatica e le prenotazioni che funzionasse come mi aspettavo che dovesse funzionare in Regione Lombardia", ha aggiunto.

Nessuno sta sabotando i vertici di Regione Lombardia nella campagna vaccinale contro il Covid, ha detto il consulente del presidente della Regione Lombardia. "Nel modo più assoluto lo escludo - ha spiegato Bertolaso - Non è una questione di sabotaggio. Di fronte a questa pandemia se ci fosse qualcuno che ha voglia di sabotare sarebbe semplicemente un criminale".

Ed ha sottolineato che "questa pandemia non ha nessun colore politico, siamo tutti concentrati a cercare di vincere questa sfida e se c'è qualcuno che vuole entrare a gamba tesa lo fa sapendo di creare un danno enorme al proprio Paese e non a un individuo o a una componente politica. Sono sicuro che si tratti solo di una questione di organizzazione che non è ancora al livello che i lombardi si aspettano".

Quanto ai vaccini anti Covid, "neanche una fiala" è stata buttata in Lombardia dall'inizio della campagna vaccinale. Il vaccino di AstraZeneca, ha spiegato, "si può anche utilizzare anche il giorno dopo e la siringa che non sia stata utilizzata può essere tenuta in frigorifero fino al mattino dopo. Per Moderna le dosi sono talmente poche che ogni singola goccia va a ruba, mentre per Pfizer c'è una fila lunghissima ogni giorno".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza