cerca CERCA
Mercoledì 10 Agosto 2022
Aggiornato: 15:35
Temi caldi

Vaiolo delle scimmie, Pregliasco: "Un vaccino esiste, valutare in base ai dati"

23 maggio 2022 | 14.26
LETTURA: 1 minuti

Il virologo: "Al momento ritengo precoce pensare di immunizzare i giovani"

alternate text

"Contro Covid-19 si è fatto in fretta a sviluppare un vaccino", anche se Sars-CoV-2 era un virus prima ignoto. "Nel caso del vaiolo delle scimmie siamo avvantaggiati", sia perché il virus è noto sia perché "già esiste un vaccino registrato, nonostante non sia ancora prodotto in grandi quantità. In base a come evolverà la situazione, dunque, si potrà valutare" se, e nei confronti di chi, procedere a una vaccinazione per contrastare i casi di 'monkeypox' che si stanno registrando soprattutto in Europa. Lo dice all'Adnkronos Salute il virologo Fabrizio Pregliasco, docente all'università Statale di Milano.

"In questo momento, alla luce di quella che per ora resta una diffusione limitata - precisa tuttavia Pregliasco - io credo che sia molto precoce pensare a una necessità di vaccinazione dei giovani", cioè di coloro non coperti dalla vaccinazione contro il vaiolo umano, sospesa in Italia nel 1981.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza