cerca CERCA
Venerdì 01 Luglio 2022
Aggiornato: 21:30
Temi caldi

Vaiolo delle scimmie, primo caso in Toscana: 32enne ricoverato ad Arezzo

23 maggio 2022 | 09.58
LETTURA: 2 minuti

E' in buone condizioni. Il 15 maggio è rientrato da una vacanza alle isole Canarie

alternate text
(Afp)

Primo caso di vaiolo delle scimmie in Toscana: nel reparto di malattie infettive dell'ospedale San Donato di Arezzo è stato ricoverato un uomo di 32 anni di Arezzo rientrato nei giorni scorsi da una vacanza alle isole Canarie. Lo rendono noto la direzione generale della Asl Toscana Sud Est e l'Istituto Nazionale Lazzaro Spallanzani di Roma.

Leggi anche

Il 32enne, che è in buone condizioni, è rientrato in Italia il 15 maggio scorso ed ha presentato rapidamente i sintomi della malattia.

"Il paziente ci è stato inviato dal medico di base che lo ha visitato - ha precisato il dottore Danilo Tacconi, primario del reparto di malattie infettive dell'ospedale di Arezzo - e lo abbiamo subito ricoverato e isolato. I tamponi inviato all'Istituto Spallanzani di Roma hanno poi confermato la sua positività al Monkeypox, il vaiolo delle scimmie. Il paziente sta bene e presenta tutti i sintomi degli altri casi riscontrati in Italia".

Il 32enne è rientrato in Italia il 15 maggio scorso, con un aereo atterrato all'aeroporto di Fiumicino, dopo una vacanza alle isole Canarie. Al momento sono due le persone in sorveglianza attiva dopo aver incontrato l'uomo: un amico con cui ha preso un aperitivo il giorno prima del ricovero e il medico di base. "Sono 21 i giorni di osservazione e l'amico è già stato visitato e per il momento non presenta sintomi", ha detto il dottore Tacconi.

Nei giorni tra il 15 ed il 20 maggio l'aretino non ha invece avuto contatti con i propri familiari, in quanto l'uomo vive da solo.

I sintomi e segni da attenzionare sono le lesioni cutanee (vescicole e pustule), febbre, malessere e ingrossamento dei linfonodi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza