cerca CERCA
Martedì 18 Gennaio 2022
Aggiornato: 02:38
Temi caldi

Variante Omicron Italia, 3 familiari 'paziente zero' positivi: 7 casi in Campania

03 dicembre 2021 | 13.27
LETTURA: 2 minuti

Questi nuovi contagi vanno ad aggiungersi a quelli dell'uomo, della moglie e dei due figli

alternate text

Variante Omicron del covid in Italia, altre persone - appartenenti al nucleo familiare del cosiddetto 'paziente zero' - positivei. Lo fa sapere l'ospedale Cotugno di Napoli, dove è stata eseguita l'attività di sequenziamento sui tamponi provenienti dalla Asl di Caserta. Il professionista casertano, rientrato da un viaggio di lavoro in Mozambico, è la persona a cui è stata riscontrata la positività alla variante Omicron nel nostro Paese. Questi 3 nuovi contagi vanno ad aggiungersi a quelli dell'uomo, della moglie e dei due figli.

Leggi anche

Sono quindi complessivamente 7 i soggetti in cui è stata riscontrata, in Campania, la variante Omicron. Gli altri tamponi sequenziati, quelli relativi a 3 compagni di classe del figlio del professionista e un docente della scuola, sono risultati positivi alla variante Delta.

"In Campania abbiamo avuto ieri 1.327 positivi, la quasi totalità paucisintomatici o asintomatici. Abbiamo un'occupazione dei posti letto ordinari di 320 unità, 23 posti di terapia intensiva occupati. Diciamo che questo dato rimane stabile, sostanzialmente è lo stesso da una decina di giorni", diceil presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, nel corso di una diretta Facebook, sul quadro generale dell'epidemia nella regione.

"Il problema è che quando arriviamo a numeri elevati di positivi, anche se questi positivi sono asintomatici - aggiunge De Luca - quello che salta è il tracciamento, cioè l'indagine sui contatti che ogni positivo ha avuto per cercare di frenare la diffusione del contagio. Se hai 100 positivi puoi fare magari mille o 2mila rilevazioni sui contatti che ha avuto ogni positivo, se i positivi sono 1.300 o 1.500 il tracciamento diventa sostanzialmente impossibile. Dunque diventa impossibile andare a controllare quelli che hanno avuto contatti con i positivi. Questo è l'elemento di preoccupazione che ci danno i numeri alti di positivi, non tanto i ricoveri che, almeno in Campania, sono ancora sotto controllo".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza