cerca CERCA
Lunedì 10 Maggio 2021
Aggiornato: 00:36
Temi caldi

Vaticano, Nuzzi: "Paolo Gabriele precursore della volontà di pulizia cardine del papato di Bergoglio"

24 novembre 2020 | 13.35
LETTURA: 2 minuti

L'autore del libro da cui ebbe origine lo scandalo Vatileaks, ricorda così all'Adnkronos l'ex maggiordomo di Ratzinger che passò al giornalista le carte segrete pontificie che hanno portato a galla lo scandalo dentro le mura leonine. "Mi ha lasciato testamento morale, farò nomi di chi lo ostacolò" assicura

alternate text

"Paolo Gabriele è stato un uomo di coraggio, precursore di quella volontà di pulizia e trasparenza che sono uno dei cardini del pontificato di Bergoglio". Gianluigi Nuzzi, autore del libro da cui ebbe origine lo scandalo Vatileaks, ricorda così all'Adnkronos l'ex maggiordomo di Ratzinger che passò al giornalista le carte segrete pontificie che hanno portato a galla lo scandalo dentro le mura leonine.

"Paolo Gabriele era uomo che è stato molto importante dal 2011 fino alla rinuncia di Benedetto XVI e anche dopo. E' stato un uomo di coraggio e ha reso nota una serie di scandali ai quali oggi siamo abituati ma all'epoca era un'altra Curia. Benedetto XVI lo ha anche perdonato". Paolo Gabriele ha pagato il coraggio con la vita? "Paolo - ricorda oggi Nuzzi - aveva poi trovato la sua dimensione. Se ne va un amico al quale sono molto legato. Siamo stati uniti per tanto tempo in una storia fatta di incontri clandestini, di confronti sempre con la paura che venisse scoperto. Lui ha scelto di dialogare con me dopo avere letto Vaticano spa, e poi là dove poteva è sempre stato generoso".

L'ex aiutante di camera di Ratzinger, dice il giornalista scrittore, si era fatto tanti nemici: "Aveva molti nemici, aveva persone che non avevano capito lo spirito del suo agire, aveva persone che hanno ostacolato in tutto il suo rientro contrariamente a Ratzinger. Io farò i nomi". Nuzzi parla di persone che "hanno agito con severità anacronistica forse perché dovevano tutelare certi interessi. Persone che lo hanno ostacolato, persone importanti. Questa è una storia in parte da scrivere ancora. Paolo ha agito per rendere noto quanto stava accadendo, per allontanare i mercanti dal tempio. Mi lascia un testamento morale a cui non mi posso sottrarre".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza