cerca CERCA
Domenica 26 Giugno 2022
Aggiornato: 00:02
Temi caldi

Vaticano, perquisizione fratello cardinale Becciu e Spes

15 febbraio 2022 | 13.46
LETTURA: 2 minuti

I provvedimenti disposti dalla procura della Repubblica di Sassari. Legali Becciu: "Cardinale estraneo a diocesi Ozieri"

alternate text
Afp

A quanto apprende l'Adnkronos, eseguite alcune perquisizioni nei confronti di uno dei fratelli del cardinale Angelo Becciu e della sede della Spes. I provvedimenti, disposti dalla procura della Repubblica di Sassari, sono stati eseguiti dalla Guardia di finanza. Il filone di indagine dei magistrati sardi non sarebbe direttamente collegato a quello dei promotori di giustizia vaticani.

LEGALI BECCIU: "CARDINALE ESTRANEO A DIOCESI OZIERI" - "Siamo massimamente sereni. Il cardinale, ancorché del tutto estraneo alle iniziative ed alla gestione assunte dalla Diocesi e dagli enti assistenziali, ha sempre agito condividendone le finalità umanitarie perseguite meritoriamente nel tempo. Sulla scorta delle conclusioni degli investigatori vaticani - che riteniamo platealmente infondate - la Procura di Sassari ha assunto una iniziativa consequenziale, avente ad oggetto i medesimi fatti che, va ricordato, dovranno ancora essere esaminati dal Tribunale vaticano". Lo fanno sapere i difensori del cardinale Angelo Becciu, avvocati Fabio Viglione e Maria Concetta Marzo, dopo le perquisizioni effettuate questa mattina.

AVVOCATO DIOCESI OZIERI - Dopo la notizia della nuova perquisizione, interviene l’avvocato Ivano Iai: “In nome e nell’interesse della Diocesi di Ozieri, rappresentata da monsignor Corrado Melis, nel manifestare formale rispetto verso l’Autorità Giudiziaria procedente ma anche dolore e rammarico per un’iniziativa così incomprensibile e destabilizzante, si rappresenta che l’attività investigativa in corso appare ‘prima facie’ infondata, consistendo in accertamenti peraltro eseguiti nello scorso mese di luglio a seguito di contestazioni già smentite sul piano contabile e documentale”.

“Sarà, quindi, dimostrata - osserva Iai - la piena legittimità dell’operato della Diocesi, della Caritas e della Spes, le cui finalità e concrete attività hanno esclusiva natura solidale e di carità istituzionalmente proprie di tali enti”.

Il legale riafferma “per l’ennesima e, si confida, ultima occasione, che la Diocesi di Ozieri ha sempre operato nel rispetto delle finalità religiose e solidali anche sul piano economico, impegnando le proprie risorse nello spirito di interventi mai affrancati da comprovate situazioni di disagio individuale, familiare o lavorativo. E nell’apprestare siffatti interventi, la Diocesi che si identifica nell’operato della Caritas locale e, con essa, si avvale della preziosa collaborazione della cooperativa solidale senza fini di lucro Spes, suo concreto e reale braccio operativo, cui sono state destinate somme regolarmente documentate, contabilizzate e rendicontate nell’inequivocabile e incontestabile assenza di interferenze o condizionamenti da parte di alcuno, men che meno del cardinale Angelo Becciu, del tutto estraneo alle iniziative dell’ente religioso”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza