cerca CERCA
Sabato 27 Novembre 2021
Aggiornato: 13:37
Temi caldi

Vedova vittima 11/9 fa causa ad Arabia Saudita: "Aiutò Al Qaeda"

02 ottobre 2016 | 14.37
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

La vedova di una delle vittime degli attentati dell'11 settembre a New York e Washington ha avviato un'azione legale contro l'Arabia Saudita dopo il voto con cui il Congresso ha definitivamente rovesciato il veto presidenziale sulla legge che consente ai cittadini americani di rivalersi in giustizia contro uno stato straniero su atti di terrorismo. L'azione presentata venerdì dalla donna, Stephanie DeSimone, incinta di due mesi all'epoca degli attentati, accusa l'Arabia Saudita di aver fornito appoggio ad Al Qaeda.

"Senza l'aiuto del regno saudita, Al Qaeda non avrebbe avuto la capacità di programmare, pianificare ed eseguire gli attacchi dell'11 settembre", afferma il testo dell'azione legale. Il marito della donna Patrick Dunn, della Marina, rimase ucciso nell'attacco contro il Pentagono. Quindici dei 19 attentatori che dirottarono gli aerei il giorno degli attentati erano sauditi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza