cerca CERCA
Mercoledì 20 Ottobre 2021
Aggiornato: 12:54
Temi caldi

Musica

Venditti: "No al terrore, domani riprendo il tour"

20 novembre 2015 | 15.38
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Antonello Venditti (Foto Infophoto) - INFOPHOTO

"Il dramma di Parigi è nella mente di tutti, siamo ancora sotto shoc e, complice la velocità con cui si diffondono le notizie, i timori, anche grazie ai social, l'atmosfera globale cambia di cinque minuti in cinque minuti. Bisogna avere coraggio". Antonello Venditti lo dice, all'AdnKronos, alla viglia del suo ritorno in scena per la ripresa invernale del Tortuga Tour, in pausa da metà settembre. "Domani riprendo la mia tournée, a Padova, e quello che è accaduto mi raddoppia la spinta, la voglia di dare divertimento, non per esorcizzare il dramma ma perchè questa è la mia responsabilità e ora voglio dare di più", prosegue Venditti, ribadendo che dedicherà il concerto, all'Arena Spettacoli Padova Fiere, e in particolare il brano 'Stella', alla memoria di Valeria Solesin la 28enne italiana uccisa nell'attacco terroristico al Bataclan.

Nella sua lunga carriera Venditti ha vissuto, sul palco e nella vita, gli 'anni di piombo', lo stragismo e il terrorismo: "Non so se quella esperienza possa insegnarci qualcosa oggi, c'era un'atmosfera simile ma diversa. Di certo -racconta- i concerti erano liberatori allora e lo sono ora. Poi c'era la questione delle limitazioni della libertà personale che quella stagione portò. Io, ad esempio, nei giorni terribili del sequestro Moro venivo fermato ai posti di blocco ogni volta che uscivo, la mia faccia era abbastanza nota agli agenti da fargli scattare il dubbio che fossi, magari, un ricercato, ma non tanto da riconoscermi a colpo d'occhio. Non ricordo più quante volte sono finito con le mani sulla testa a dire 'sono Antonello, Antonello Venditti'".

Quanto alla sicurezza di oggi, "per me non ci saranno cambiamenti, nei prossimi concerti, non ho mai avuto una scorta e certo non la voglio ora, naturalmente ci saranno tutte le procedure di sicurezza che si potranno attuare a tutela del pubblico, con la collaborazione delle forze dell'ordine. Procedure che comunque sono sempre in atto nei grandi concerti", conclude Venditti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza