cerca CERCA
Sabato 13 Agosto 2022
Aggiornato: 13:00
Temi caldi

Veneto: Treviso, simulatore per gestire emergenze in sala parto

11 febbraio 2014 | 17.32
LETTURA: 2 minuti

Treviso, 11 feb. (Adnkronos Salute) - Un simulatore per gestire le emergenze in sala parto, sul modello di quanto avviene da anni per piloti e personale di volo. E' la novità introdotta in Veneto dalla Ulss 9 di Treviso, con un progetto tra i primi in Italia a formare con la simulazione tutto il personale dell'Ostetricia e dell'Anestesia coinvolto nelle nascite.

La sessione di oggi del corso 'La formazione di team mediante la simulazione nella gestione delle emergenze in sala parto' - spiega l'azienda sanitaria trevigiana - ha concluso un'esperienza di 8 appuntamenti che hanno coinvolto più di 120 professionisti sanitari in forze nelle sale parto di tutta la Ulss 9. Il corso è stato organizzato dai direttori di Ostetricia e Ginecologia di Treviso e Oderzo, Giuseppe Dal Pozzo e Federica Nenzi, dal dirigente del Servizio formazione, Daniele Frezza, ed è stato realizzato in stretta collaborazione con il direttore del Dipartimento di anestesia e rianimazione, Carlo Sorbara.

L'obiettivo delle lezioni è stato quello di ampliare sempre più la formazione dei team delle sale parto (medici ginecologi e anestesisti, ostetriche, infermieri e operatori socio-sanitari), grazie all'utilizzo di un simulatore appositamente creato e programmato per riprodurre le più comuni emergenze che si incontrano in uno scenario complesso come quello del parto (attacco eclamptico con convulsioni simili a quelle epilettiche, emorragia-shock post partum, arresto cardiaco della donna, parto distocico di spalla), dando ritorni sull'attitudine del gruppo a prendere decisioni rapide nel modo migliore possibile anche in un'ottica di gestione del rischio clinico.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza