cerca CERCA
Lunedì 30 Gennaio 2023
Aggiornato: 09:03
Temi caldi

Versari: "Bioplastiche non sono alternativa a plastica"

23 marzo 2018 | 13.58
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma) - FOTOGRAMMA

"Le plastiche compostabili sono nate 30 anni fa con l'idea di offrire un'opportunità semplice al cittadino che deve fare la raccolta differenziata della frazione organica. Non sono state pensate come un'alternativa alla plastica. Questo è un fattore che genera confusione". Lo afferma Marco Versari, presidente Assobioplastiche, in occasione delle giornate della ricerca promosse da Corepla a Palermo.

Le applicazioni delle bioplastiche, dunque, spiega Versari, devono servire "a rendere più semplice e più pura la raccolta della frazione organica che ricordiamoci è la parte dei rifiuti più grossa a livello familiare. Riuscire a fare una buona raccolta dell'umido significa chiudere il ciclo del carbonio, fare compost e quindi portare fertilizzante nel suolo. Andare oltre è andare a complicare dei sistemi virtuosi di gestione della plastica che funzionano perfettamente".

Non vedremo dunque sostituire la bottiglia in Pet? "Non ne vedo il motivo. Non abbiamo mai sostenuto queste applicazioni perché non aiutano né il compostaggio né la plastica. La raccolta dei flaconi e delle bottiglie funziona perfettamente così. Le bioplastiche devono risolvere dei problemi e non generare confusione", conclude Versari.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza