cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 20:11
Temi caldi

"Via la statua di Montanelli", la richiesta dei Sentinelli

11 giugno 2020 | 10.54
LETTURA: 1 minuti

La lettera a Sala: "Noi riteniamo che sia ora di dire basta a questa offesa a Milano e ai suoi valori democratici e antirazzisti". Salvini: "Giù le mani da Montanelli"

alternate text
(Fotogramma)

I Sentinelli di Milano, 'organizzazione laica e antifascista' hanno scritto al sindaco Giuseppe Sala e al consiglio comunale per chiedere di rimuovere la statua dedicata a Indro Montanelli dai Giardini che portano il nome del giornalista e così la stessa intitolazione, per dedicarli invece "a qualcuno che sia più degno di rappresentare la storia e la memoria della nostra città Medaglia d'Oro della Resistenza". La richiesta arriva sulla scia degli abbattimenti di statue visti nel mondo durante le manifestazioni in ricordo di George Floyd.

"A Milano - hanno spiegato con un post su Facebook - ci sono un parco e una statua dedicati a Indro Montanelli, che fino alla fine dei suoi giorni ha rivendicato con orgoglio il fatto di aver comprato e sposato una bambina eritrea di dodici anni perché gli facesse da schiava sessuale, durante l'aggressione del regime fascista all'Etiopia. Noi riteniamo che sia ora di dire basta a questa offesa alla città e ai suoi valori democratici e antirazzisti".

A Minneapolis, "le proteste sorte spontaneamente in ogni città con milioni di persone in piazza e l’abbattimento a Bristol della statua in bronzo dedicata al mercante e commerciante di schiavi africani Edward Colston da parte dei manifestanti antirazzisti di Black Lives Matter richiamiamo con forza ogni amministrazione comunale a ripensare ai simboli del proprio territorio e a quello che rappresentano", sottolineano ancora i Sentinelli nella loro proposta, sostenuta anche da Arci Milano.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza