cerca CERCA
Lunedì 17 Gennaio 2022
Aggiornato: 05:57
Temi caldi

La misura

Viaggi aerei, al via schedatura passeggeri

23 novembre 2016 | 09.10
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

I dati dei passeggeri che volano nel territorio dell'Unione Europea saranno conservati per 5 anni. E' questa una delle novità degli ultimi emendamenti alla legge di bilancio, presentati qualche giorno fa alla V Commissione della Camera. Lo stanziamento, ricorda 'Studio Cataldi', ammonterà a 26 milioni di euro in totale e servirà per costituire un archivio dei dati di tutti i passeggeri che volano da e per i paesi dell'Ue. Un sistema che sarà a disposizione delle autorità antiterrorismo per un lustro.

La misura dà attuazione alla direttiva europea sul Passenger Name Record (Pnr) per l'uso dei dati di prenotazione ai fini delle indagini antiterrorismo e per reati gravi, una direttiva approvata nell'aprile scorso dal parlamento europeo che onera ogni stato membro a creare una Piu (Passenger Information Unit) per raccogliere e conservare le informazioni fornite dai viaggiatori alle compagnie aeree al momento in cui prenotano o acquistano i titoli di viaggio ed effettuano il check in.

Diversi i dati che rientreranno nel database: oltre alle generalità e ai contatti dei passeggeri, saranno presenti anche l'itinerario del viaggio (partenza e destinazione) nonché i dati di pagamento e le informazioni sui bagagli.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza