cerca CERCA
Giovedì 27 Gennaio 2022
Aggiornato: 07:27
Temi caldi

Vietnam: rilasciato avvocato dissidente, 4 anni prima del previsto

08 aprile 2014 | 10.10
LETTURA: 3 minuti

Hanoi, 8 apr. - (Adnkronos/Dpa) - Un noto avvocato vietnamita per la tutela dei dirtti umani ha potuto lasciare il carcere prima della fine della sua condanna ed è già arrivato negli Stati Uniti. Cu Huy Ha Vu era stato condannato a sette anni di prigione nel 2011 con l'accusa di propaganda, ai sensi dell'articolo 88 del codice penale. "Dopo il suo rilascio, Vu e sua moglie hanno deciso di andare negli Stati Uniti e sono arrivati a Washington lunedì", ha raccontato Spencer Cryder, portavoce dell'ambasciata americana a Hanoi, precisando che le autorità statunitensi hanno accolto favorevolmente la sua liberazione. Un portavoce del ministero della Pubblica Sicurezza vietnamita non ha invece voluto rilasciare alcun commento al riguardo.

L'avvocato iniziò ad avere notorietà quando cercò di fare due volte causa al primo ministro Nguyen Tan Dung. Vu, figlio di Cu Huy Can, poeta e ministro durante il governo di Ho Chi Minh, venne accusato di "macchiare l'autorità del governo del popolo, portando avanti una guerra psicologica, chiedendo di rovesciare il regime e chiedendo un sistema multipartitico" in articoli pubblicati e intervistato dai media. Il suo rilascio, ha detto Phil Robertson, vice direttore della divisione asiatica di Human Rights Watch, "è stato oggetto di discussione per del tempo".

"Deduco che la sua situazione di salute in carcere fosse abbastanza brutta e quindi la famiglia ha deciso che avrebbe accettato" la condizione di dovere lasciare il Paese per essere liberato. "Arrestare Vu - ha detto l'economista ed attivista democratico Nguyen Quang A, all'agenzia di stampa dpa - è stato facile, ma liberarlo è stato un problema. Così l'hanno rilasciato con la motivazione che gli consentivano di andare negli Stati Uniti per cure mediche. Il governo vuole che Vu viva in esilio".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza