cerca CERCA
Sabato 18 Settembre 2021
Aggiornato: 22:21
Temi caldi

Vincenzo Boccia, per Confindustria un presidente dal 'nuovo Sud'

31 marzo 2016 | 13.31
LETTURA: 2 minuti

alternate text

Cinquantadue anni, salernitano, sposato con due figlie, Vincenzo Boccia - amministratore delegato di Arti Grafiche Boccia e futuro presidente di Confindustria - è uno degli esponenti di spicco della nuova imprenditoria meridionale che combina la dimensione familiare e l'attenzione alle radici con la propensione all'internazionalizzazione. Infatti Boccia è figlio di Orazio fondatore di AGB, azienda attiva nel settore grafico dal 1961.

Oggi Arti Grafiche Boccia conta 160 dipendenti con un giro di affari superiore ai 40 milioni di euro con un forte focus sugli investimenti (negli ultimi anni hanno superato quota 50 milioni). Un terzo del fatturato è realizzato all’estero, con uffici a Parigi, a Norimberga, ad Aarhus, a Beirut.

Laureato in Economia e Commercio, Boccia è stato negli anni Novanta molto attivo nel gruppo dei Giovani Imprenditori, diventandone nel 2000 vicepresidente nazionale. In Confindustria l'ad di AGB è stato eletto nel 2003 presidente regionale della Campania, quindi nel 2009 ha assunto la carica di presidente nazionale della Piccola Industria. Presidente onorario di Assafrica & Mediterraneo, Boccia negli ultimi anni ha ricoperto la carica di consigliere delegato al credito e di presidente del Comitato tecnico Credito e Finanza.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza