cerca CERCA
Domenica 02 Ottobre 2022
Aggiornato: 17:04
Temi caldi

Vino, Piazza (Enpaia): acquistato 4% Masi Agricola, avanti con investimenti made in Italy"

08 febbraio 2022 | 19.04
LETTURA: 2 minuti

Il numero Uno dell'ente di previdenza degli agricoltori a colloquio con l'Adnkronos su nuovi progetti e partnership nel campo agroalimentare, e non solo

alternate text
Il presidente Enpaia Giorgio Piazza (foto us)

Spinta ad investire sul made in Italy agroalimentare, in particolare nel settore vitivinicolo, ma non solo. E' quanto rivela Giorgio Piazza, presidente della Fondazione Enpaia commentando a caldo con l'Adnkronos l'acquisizione del 4% di Masi Agricola, azienda vitivinicola, gestita dalla famiglia Boscaini, radicata in Valpolicella Classica, che produce e distribuisce vini di alto pregio, ancorati ai valori del territorio delle Venezie, tra cui l'iconico Amarone.

"L’ingresso nel capitale sociale dell’azienda vitivinicola Masi Agricola SpA mette in evidenza non solo la volontà di entrare in questo settore, ma quella di investire nel made in Italy per contribuire a rafforzare gli asset agroalimentari di filiera e per promuovere una valorizzazione dei prodotti italiani" afferma il numero uno di Enpaia.

Ma gli investimenti finanziari dell’Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza degli Addetti e Impiegati in Agricoltura, non si fermeranno qui e avranno prospettive di lungo termine. "A giugno 2021 la Fondazione ha acquistato per 160 milioni di euro il 50% delle quote del fondo Rubens dal gruppo assicurativo Generali nel cui portafoglio c’è la Torre Libeskind di Milano.- ricorda Piazza - Questo investimento - aggiunge - rientra in una progettualità che ha alla base la volontà di ampliare le operazioni di partnership istituzionali a lungo termine, con il fine di ottimizzare al massimo il rapporto rischio-rendimento del nostro patrimonio. L’obiettivo di Enpaia è quello di vendere e reinvestire su Roma, Milano e altre importanti piazze italiane ed europee puntando a una diversificazione territoriale" sostiene il presidente di Enpaia.

'Ruolo della filiera agroalimentare sarà fondamentale per crescita e sostenibilità'

"Sicuramente il ruolo della filiera agroalimentare sarà fondamentale. - prosegue Piazza - Come abbiamo evidenziato nell’Osservatorio Enpaia-Censis dedicato al valore della filiera del cibo, durante il periodo pandemico del 2020, la spesa alimentare degli italiani è stata pari a 160 miliardi di euro, +1,9% reale rispetto all’anno precedente, il 75,8% degli italiani ha avuto fiducia nella filiera e l’80,5% ha acquistato prodotti alimentari a ‘chilometro zero’, valorizzando così le aziende agricole locali e riducendo l’utilizzo di mezzi di trasporto che incidono sul riscaldamento globale. Questi dati - conclude - ci spingono a vedere nel comparto una risorsa importante, sia in termini di crescita economica, sia in termini di sostenibilità ambientale che rappresenta la sfida da vincere nei prossimi anni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza