cerca CERCA
Mercoledì 18 Maggio 2022
Aggiornato: 22:35
Temi caldi

Violenta alluvione in Costa Azzurra: 17 morti

04 ottobre 2015 | 09.18
LETTURA: 4 minuti

alternate text
(Afp) - AFP

Sono 17 i morti accertati e diversi i dispersi nell'alluvione che ha colpito il sud della Francia(FOTO). Lo riporta 'Le Monde'. Il presidente francese François Hollande, ieri a Biot, ha detto: "Il bilancio non è completo, e questo dimostra l'intensità di ciò che è avvenuto".

"In questi momenti, è necessario essere rapidi, efficaci e coordinati", ha aggiunto Hollande. Il presidente ha anche detto che ci saranno nuove piogge ed ha esortato i residenti a prepararsi ad affrontare nuovi disagi, invitando gli abitanti ad usare la massima cautela in vista delle nuove precipitazioni.

Hollande si è recato a Biot per esprimere il proprio sostegno alle vittime, ha promesso appoggio alle famiglie e sottolineato il lavoro degli agenti e "la mobilitazione eccezionale tenuto conto della gravità della situazione". Hollande ha quindi annunciato che mercoledì in sede di Consiglio dei ministri verrà dichiarato lo stato di calamità naturale e che le persone colpite verranno indennizzate entro tre mesi.

A causa dell'alluvione, nessun treno circolerà oggi tra Tolone e Nizza. I temporali violentissimi che hanno colpito la regione hanno provocato la piena del fiume Brague e causato inondazioni nelle strade di Cannes, Antibes, Mandelieu-la-Napoule, Villeneuve-Loubet e Nizza. A Boit tre anziani sono morti annegati nella casa di riposo dove alloggiavano. Altre cinque persone, a quanto viene riferito dalla Bbc, sono morte dopo essere rimaste in trappola mentre cercavano di parcheggiare la propria auto in un luogo riparato.

Prima di partire per la Costa Azzurra devastata dall'alluvione, Hollande ha espresso "la solidarietà della nazione" e ha "ringraziato i soccorritori che si sono mobilitati nelle ultime ore", rivolgendo poi "ai parenti delle vittime le sue sincere condoglianze". Il premier Manuel Valls, in visita in Giappone, si è detto "profondamente toccato" per la tragedia e ha espresso "la sua vicinanza alle famiglie colpite".

IN 28MILA ABITAZIONI SENZA ELETTRICITA' - Sono ancora 28mila circa le abitazioni prive di corrente elettrica a causa dell'alluvione. In particolare sono interessati i comuni di Antibes, Biot, Cannes, Mandelieu, Vallauris e Le Cannet, è stato reso noto oggi. Nel momento in cui l'ondata di maltempo ha raggiunto la sua massima intensità erano 70mila le abitazioni senza elettricità.

NON RISULTANO ITALIANI COINVOLTI - Al momento non risultano italiani coinvolti nelle inondazioni che hanno travolto la Costa Azzurra, dice all'Adnkronos il funzionario di turno del consolato italiano a Nizza, secondo cui le autorità francesi hanno escluso la presenza di connazionali tra le vittime dell'alluvione e non dovrebbero esserci italiani neanche tra i dispersi.

UNITALSI, RIPARTITI TUTTI I TRENI BLOCCATI DA ALLUVIONE - Intanto, tutti i treni dell'Unitalsi con a bordo oltre 2500 pellegrini, tra cui molti malati e disabili, rimasti bloccati a causa dell'alluvione sono ripartiti. A confermarlo all'Adnkronos Salvatore Pagliuca, presidente nazionale dell'Unitalsi.

"I treni diretti in Emilia Romagna-Piemonte e in Puglia sono in viaggio verso Modane e quelli diretti nelle Marche, in Calabria e Sicilia sono ripartiti via Ventimiglia. Tranne qualche piccolo disagio - ha spiegato - non sono state registrate grosse criticità. Ringrazio Trenitalia, la protezione civile e Sncf assistance per il supporto che ci hanno dato".

FARNESINA - La Farnesina, al fine di fornire la massima assistenza ai nostri connazionali in rientro in Italia da Lourdes a seguito dell'emergenza maltempo, ha subito attivato l'ambasciata d'Italia a Parigi e i consolati generali di Nizza e Marsiglia per i necessari contatti con le competenti prefettizie francesi. L'Unità di Crisi, si legge in una nota, ha già provveduto questa mattina ad aggiornare il proprio sito Viaggiare Sicuri con l'indicazione dei numeri di emergenza da contattare in caso di bisogno.

FURTI E SACCHEGGI NEI NEGOZI - Saccheggi sono stati compiuti nelle zone colpite dall'alluvione. A denunciare i fatti sono stati il sindaco di Cannes, David Lisnard, che ha parlato di "scene di furti e fermi effettuati all'interno di negozi", e Eric Ciotti, deputato del dipartimento Alpi Marittime che su 'I-télé' ha parlato di "barbari" che hanno approfittato della situazione per compiere saccheggi. Nove le persone fermate.

ALLUVIONE ALLO STADIO - Allo stadio di Nizza la partita tra Nizza e Nantes è stata interrotta a causa della violenta alluvione.

IL CORDOGLIO DEL PAPA - Papa Francesco, all'Angelus, ricorda le vittime dell'alluvione in Francia e quelle della frana in Guatemala. "Sono vicino alle popolazioni duramente colpite - dice il Papa a braccio - anche con la solidarietà concreta".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza