cerca CERCA
Martedì 03 Agosto 2021
Aggiornato: 10:11
Temi caldi

Virus Cina, Speranza: "Gestito come colera e peste"

30 gennaio 2020 | 14.28
LETTURA: 2 minuti

Informativa urgente del ministro della Salute

alternate text
(Fotogramma/Ipa)

"Il nuovo virus, pur essendo per il momento classificato come di tipo B quanto a pericolosità (al pari di quelli della Sars, dell'Aids e della Polio), viene gestito come se fosse appartenente alla classe A (la stessa del colera e della peste)". Ad affermarlo il ministro della Salute, Roberto Speranza, nel corso di un'informativa urgente alla Camera sulle iniziative per contrastare la diffusione del coronavirus.

Il ministro ha spiegato di aver "incontrato l'ambasciatore cinese a Roma e, oltre a esprimergli la nostra solidarietà, ho dato la disponibilità del ministero della Salute italiano a partecipare, anche con istituzioni scientifiche come l'Istituto superiore di sanità, agli sforzi già avviati per arrivare a strumenti diagnostici, terapeutici e vaccinali" contro il nuovo coronavirus. Speranza ha ribadito che "l'operato dell'Italia è pienamente in linea con quanto raccomandato dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms)".

A stretto giro la replica di Matteo Salvini, in un post su Facebook: "Il ministro della Salute finalmente arrivato in Senato (dopo le pressioni della Lega) ha appena ammesso che in Cina il coronavirus è trattato e considerato pericoloso 'come la peste e il colera' e ha parlato di 'elevata probabilità di diffusione globale' del virus. Altro che speculazione, questa è la verità". "Ogni giorno arrivano in Italia decine di voli dalla Cina: ci vogliono controlli, controlli e ancora controlli. Altro che frontiere aperte...", conclude il leader della Lega.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza