cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 21:25
Temi caldi

Virus, Pechino attacca gli Usa: "Meschina l'allerta viaggi"

31 gennaio 2020 | 19.31
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp)

Pechino risponde con fastidio alla decisione delle autorità statunitensi di diramare un'allerta viaggi che invita i cittadini Usa a non recarsi in Cina, che ora nella classifica dei 'travel warnings' si trova allo stesso livello di Afghanistan e Iraq. "L'Organizzazione mondiale della sanità ha invitato tutti i Paesi a evitare restrizioni sui viaggi, ma subito dopo gli Stati Uniti hanno fatto il contrario. E' veramente meschino", ha affermato in un comunicato la portavoce del ministero degli Esteri cinese, Hua Chunying.

Intanto l'amministrazione Trump sarebbe intenzionata a evacuare la prossima settimana altri cittadini statunitensi dalla regione cinese, epicentro dell'epidemia di coronavirus. Le autorità statunitensi starebbero valutando, inoltre, se diramare o meno l'ordine obbligatorio di lasciare la regione per tutti i cittadini Usa residenti. Lo riporta il sito Politico, citando due funzionari dell'Amministrazione statunitense. Questa settimana sono già stati evacuati da Wuhan 195 cittadini Usa, trasferiti in una base militare in California. Secondo le fonti citate da Politico, le autorità statunitensi si starebbero preparando a evacuare altri mille americani, già a partire da lunedì.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza