cerca CERCA
Giovedì 21 Ottobre 2021
Aggiornato: 22:50
Temi caldi

Visita del ministro Colao al Tim Innovation Lab di Torino

12 luglio 2021 | 14.23
LETTURA: 1 minuti

Il gruppo sta sperimentando le nuove tecnologie 5G, Cloud ed Edge Computing e tutte le applicazioni innovative collegate alle reti ultra veloci

alternate text

Il ministro per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale, Vittorio Colao, ha visitato questa mattina gli spazi di Tim dedicati all’innovazione e alla ricerca a Torino, presso i quali il gruppo sta sperimentando le nuove tecnologie 5G, Cloud ed Edge Computing e tutte le applicazioni innovative collegate alle reti ultra veloci. In particolare, durante la visita presso il Tim Innovation Lab sono state presentate una serie di ‘demo’ per mettere in luce le potenzialità derivanti dalle nuove tecnologie, tra cui il Multicast, soluzione che verrà introdotta a breve da Tim per la trasmissione del calcio in streaming, un Data center con i nodi edge computing e le antenne 5G di nuova generazione con tecnologia Open Ran.

All’interno dei laboratori del gruppo guidato da Luigi Gubitosi vengono sviluppate inoltre le più importanti soluzioni e applicazioni tecnologiche per favorire la digitalizzazione di imprese e della società civile. Grazie alle numerose sperimentazioni Tim ha un patrimonio di oltre 3.000 brevetti. La sede torinese si estende su oltre 9.000 mq, ed è dal 1964 uno dei principali centri di competenza nazionale nel settore delle telecomunicazioni e dell’Ict. Concentra al suo interno tutte le attività di ricerca e innovazione del gruppo Tim (FiberCop, Noovle, Olivetti, Sparkle e Telsy) per lo sviluppo delle reti fisse e mobili, delle architetture e tecnologie software per Edge e Cloud computing, della cybersecurity, dell’Internet of Things, dei Big Data e della Intelligenza Artificiale, del contesto dei servizi digitali e del multimedia.

Nel corso della visita è stato mostrato anche il l'Archivio Storico Tim, un ricco patrimonio digitale dell’eredità documentale delle telecomunicazioni del Paese che va dalla fine dell’800 ad oggi.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza