cerca CERCA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Aggiornato: 23:16
Temi caldi

Il dramma

"Voglio morire", la disperazione di Antonella

09 dicembre 2017 | 11.58
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Foto da Facebook

Rimangono stazionarie le condizioni di Antonella Barbieri, la madre di Luzzara nel mantovano, che ha ucciso i due figli di 2 e 5 anni. E' quanto riporta l'ultimo bollettino dell'azienda Usl di Reggio Emilia. La donna di 39 anni, originaria di Carpi, è ricoverata all'ospedale Santa Maria Nuova. Qui, secondo quanto riporta il Corriere.it, avrebbe detto di "voler morire". E' "cosciente", si legge sulla nota del bollettino medico e si trova "in terapia semi-intensiva" con un taglio al torace ma non è in pericolo di vita .E' piantonata dai carabinieri, "sotto stretto monitoraggio assistenziale e strumentale". Sono state attivate, precisano dalla USL, "le consulenze specialistiche del caso" anche, quindi, di psicologi e psichiatri. La donna, ex modella, dopo il duplice infanticidio, ha tentato il suicidio accoltellandosi alla pancia, ma è sopravvissuta. Il padre dei piccoli Andrea Benatti, ex azzurro di rugby, è disperato: era al lavoro quando si è consumata la tragedia. Domani mattina verrà diramato un altro bollettino medico.

La donna, che sembra soffrisse di problemi psichici, ha prima soffocato con un cuscino la bimba più piccola di 2 anni nel letto di casa sua a Suzzara, nel Mantovano, poi è salita in auto con l'altro figlio di 5 anni. Si è diretta verso la campagna, lì lo ha accoltellato uccidendolo e poi ha rivolto l'arma contro sé stessa, ferendosi al torace. Chiamati da un passante, i carabinieri si sono trovati di fronte a una scena orribile. Dentro la macchina c'era la donna ferita, ancora con il coltello tra le mani, accanto a lei il figlio, di soli 5 anni, senza vita.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza