cerca CERCA
Martedì 22 Giugno 2021
Aggiornato: 22:58
Temi caldi

Ue

Von der Leyen, dopo Don Milani cita anche il Gattopardo

07 maggio 2021 | 16.26
LETTURA: 1 minuti

"Tutto deve cambiare perché tutto resti come prima", ha detto la presidente della Commissione Ue aprendo il Summit di Porto

alternate text
Afp

Non solo Don Milani. Dopo la citazione del prete di Barbiana di ieri, la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, cita anche il 'Gattopardo' in un passaggio del suo discorso introduttivo al Summit sociale di Porto. "Il mondo sta cambiando e anche noi dobbiamo cambiare. Come ha detto il celebre Tomasi di Lampedusa nel Gattopardo: tutto deve cambiare perché tutto resti come prima", ha infatti sottolineato von der Leyen.

Intervenendo ieri alla conferenza 'State of the Union' organizzata dall'Istituto Universitario Europeo a Fiesole, la presidente della Commissione Europea ha citato il celebre motto di Don Lorenzo Milani, 'I care', auspicando che "sia anche quello dell'Europa". "A pochi chilometri da Firenze - ha dichiarato - c'è paesino chiamato Barbiana, e su una collina una scuola di campagna dove negli anni Sessanta, un giovane insegnante, Don Lorenzo Milani, scrisse due semplici parole, in inglese, su un muro in quella scuola: 'I care'". "'I care' significa mi assumo la responsabilità, e quest'anno milioni di europei hanno detto 'I care' con le loro azioni, hanno fatto volontariato, aiutato i vicini, o semplicemente hanno indossato le mascherine per proteggere la gente accanto a loro. In questo anno di pandemia e oltre questo deve essere anche il motto dell'Europa: I care, we care. Questa è la lezione più importante che mi auguro possiamo trarre da questa crisi".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza