cerca CERCA
Sabato 27 Novembre 2021
Aggiornato: 00:05
Temi caldi

Voucher, Parlamento al lavoro: c'è il nodo baby sitter

29 marzo 2017 | 09.34
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Inizia l'iter parlamentare del decreto legge che abolisce i voucher e abroga le norme sulla responsabilità solidale negli appalti. L'aula di Montecitorio ha respinto martedì la questione pregiudiziale, con 298 voti contrari, 71 favorevoli e 76 astenuti. Il provvedimento può quindi proseguire l'esame in commissione Lavoro, dove il termine per gli emendamenti è stato fissato alle 17.00 di domani. Tra le proposte di modifica ci potrebbe essere la soluzione al nodo dei buoni per il servizio di baby sitting.

Il servizio studi della Camera ricorda che la misura, grazie alla quale le mamme possono in alternativa al congedo parentale richiedere la corresponsione dei voucher per l'acquisto dei buoni, sarà in vigore per il 2017 e 2018. Il decreto all'esame del parlamento consente, invece, di utilizzare i voucher fino al 31 dicembre del 2017; resterebbe quindi un anno 'scoperto', che dovrà essere garantito attraverso altri strumenti o, in alternativa, dovrà essere abrogata la normativa vigente.

L'obiettivo della commissione Lavoro è di licenziare il provvedimento entro la prima settimana di aprile; il decreto dovrà quindi passare all'esame dell'aula e poi al Senato, per la seconda lettura. L'approvazione in tempi rapidi delle norme su voucher e appalti è fondamentale per evitare il referendum, fissato per il 28 maggio, e che la Cgil non intende ritirare fino a quando il dl non sarà diventato legge.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza