cerca CERCA
Mercoledì 30 Novembre 2022
Aggiornato: 09:30
Temi caldi

Welfare: firmato protocollo d’intesa tra Anci e Qui! Group

29 ottobre 2015 | 18.38
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Da sx: Gregorio Fogliani e Piero Fassino

Promuovere iniziative a sostegno dei migranti e delle famiglie in difficoltà, avviare un'attiva collaborazione nell’ambito delle politiche di Welfare pubblico, con soluzioni a favore delle amministrazioni comunali attraverso l’adozione di voucher elettronici. Queste le principali finalità contenute nel protocollo d’intesa siglato tra Anci e Qui! Group, oggi in occasione della XXXII Assemblea annuale Anci di Torino.

“Credo che tale protocollo sia importante in quanto se c’è una finalità fondamentale per le nostre amministrazioni, è proprio il Welfare”, ha dichiarato il Presidente di Anci, Piero Fassino presentando l’accordo. “La crisi ha accentuato la richiesta di aiuto, -ha detto Fassino- conseguentemente le politiche di Welfare sono centrali nell’attività amministrativa dei Comuni. Tutto ciò che va nella direzione di semplificare la vita ai cittadini e agevolare il lavoro dei Comuni costituiscono l’impegno che Anci e Qui!Group offrono ai Comuni. Molti di questi soprattutto i medi e i piccoli chiedono ad Anci un supporto per affrontare tali politiche”.

"Credo che la firma del protocollo d’intesa sia importante perché sancisce un’unione d’intenti su temi sensibili condivisi, come quelli sociali, di solidarietà cittadina e di valorizzazione dei servizi e del territorio da parte delle Amministrazioni Comunali, che vorranno efficientare le limitate risorse di cui dispongono, aggiungendo intelligenza, valore e semplicità”, ha detto il presidente di Qui! Group Gregorio Fogliani presentando l’accordo.

“Raggiungere un benessere diffuso all’interno dei Comuni vuol dire anche saper orientare i programmi di welfare pubblico nella giusta direzione – ha spiegato Fogliani - attraverso anche dei servizi che semplifichino la gestione e riducano drasticamente i costi amministrativi per i comuni, permettano un monitoraggio della spesa dei contributi presso i Punti di Servizio Affiliati e contribuiscano al sostegno al reddito delle famiglie bisognose, consentendo anche un aumento del loro potere d’acquisto".

"Tutto questo -ha proseguito Fogliani- porta ad un circolo virtuoso di creazione di valore economico e sociale per l’Ente, mettendo il cittadino al centro, per poter utilizzare in modo innovativo i servizi di welfare per i bisogni di prima necessità. La firma del protocollo per Qui! Group vuol dire consolidare quel rapporto di collaborazione e fiducia avviato da anni con la Pubblica Amministrazione centrale (attraverso le Gare Consip)".

"Sono certo che, attraverso il protocollo d’intesa appena firmato con Anci– ha concluso il presidente di Qui! Group - abbiamo fornito un orizzonte concreto a tutti i Comuni italiani che da oggi vorranno investire in modo moderno ed efficace per creare soluzioni di welfare a favore dei propri cittadini”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza