cerca CERCA
Martedì 09 Agosto 2022
Aggiornato: 20:00
Temi caldi

Whirlpool: addio Svezia per Italia, 280 mln investimenti per polo dell'incasso

18 aprile 2014 | 12.56
LETTURA: 2 minuti

Roma, 18 apr. (Adnkronos/Labitalia) - Lasciare la Svezia per investire in Italia. E' la scelta controcorrente di Whirlpool, multinazionale del 'bianco' che ha deciso di chiudere lo stabilimento svedese di Norrkoeping, che produceva microonde da incasso e dove si trovava anche una divisione di ricerca e sviluppo, e di creare il primo polo europeo dell''incasso' in Lombardia, nello stabilimento di Cassinetta di Biandronno, a pochi chilometri dal quartiere generale dell'azienda in Europa, Comerio, in provincia di Varese.

"Questa decisione -spiega in un'intervista a Labitalia Davide Castiglioni, amministratore delegato Whirlpool Europe- è parte del piano generale di rilancio della competitività di Whirlpool in Europa e in Italia. E' una scelta strategica: a fine 2012 abbiamo perso 54 milioni di profitto e da qui è nata l'idea di creare un hub per la produzione di prodotto a incasso a Cassinetta di Biandronno".

Una scelta che va 'contracorrente' anche perchè prevede grandi investimenti e il riassorbimento degli esuberi nello stabilimento, oltre che notevoli effetti positivi sull'indotto. "Abbiamo investito -spiega Castiglioni- 280 milioni di euro per prodotto, ricerca e sviluppo, e sviluppo di processi. Puntiamo a creare un processo virtuoso di crescita e competitività. Oltre al rientro degli esuberi -sottolinea- prevediamo effetti per un centinaio di unità lavorative nell'indotto". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza