cerca CERCA
Mercoledì 16 Giugno 2021
Aggiornato: 22:15
Temi caldi

Cucina

World Pasta Day, ecco 5 primi piatti semplici e veloci

25 ottobre 2016 | 12.16
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Piatto di spaghetti pomodoro e basilico (Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Secondo il colosso 'Google' la pasta è uno dei 5 'food trends' del 2016, trattandosi di un piatto che si adatta alle più disparate culture gastronomiche. Le ricette italiane più cliccate (carbonara, ragù, amatriciana, pomodoro e basilico) sono ormai 'patrimonio' condiviso, per questo ogni 'pasta lover' che si rispetti dovrebbe saperle preparare a regola d’arte.

Tuttavia, tra il lavoro e gli impegni quotidiani, il tempo da dedicare ai fornelli è sempre più limitato. Per evitare di mangiare il solito panino o la pizza riscaldata anche durante il World Pasta Day, la Giornata dedicata alla pasta che si celebra oggi in tutto il mondo, è possibile ricorrere a 5 ricette facili e veloci che consentono di preparare in un batter d'occhio gustosi primi piatti tipici della tradizione culinaria italiana.

1) Aglio, olio e peperoncino. Tre ingredienti da associare rigorosamente agli spaghetti, o al massimo alle linguine. Si tratta della ricetta della pasta aglio, olio e peperoncino, il piatto ideale delle cene improvvisate che, nonostante l'apparente semplicità, prevede il rispetto di tre regole fondamentali. Innanzitutto, visto che rappresenta l'ingrediente principale, è importante utilizzare un olio di qualità. Oltre a questo servirà prestare attenzione a quanto peperoncino debba essere usato, il piccante è gradito al palato ma in quantità ragionevoli. Infine occhio a non bruciare l'aglio, questo piccolo errore potrebbe rovinare il sapore dell'intero piatto.

2) Pomodoro e basilico. "Viva la pappa col pomodoro", cantava Rita Pavone nel 1965. Questo primo piatto 'povero' tipico della cucina toscana è senza dubbio tra i più semplici da preparare in quanto richiede un minimo di sforzo per un brillante risultato. Qual è il segreto per ottenere un sugo perfetto? Utilizzare dei pomodori freschi e maturi, meglio dei ramati a grappolo oppure dei perini tipo San Marzano. Per quanto riguarda la pasta invece, nessun problema: dalle tagliatelle ai rigatoni, dalle penne alle mezze maniche, qualsiasi formato è adatto ad accompagnare la gustosa salsa di pomodoro.

3) Cacio e pepe. Proclamata dal New York Magazine piatto più cool del 2016, la cacio e pepe risulta uno dei piatti più semplici della cucina romana. Come si può dedurre già dal nome, gli ingredienti sono due, il pecorino e il pepe, perfetti per essere 'abbinati' agli spaghetti. Tuttavia, nonostante la sua apparente semplicità, il piatto di pasta più antico in circolazione presenta una sfida non trascurabile: fare la 'cremina', e cioè sciogliere il pecorino senza che si rapprenda. Come? La mini-guida realizzata in occasione del World Pasta Day 2016 suggerisce che "il segreto è nell’amido rilasciato dalla pasta nell’acqua di cottura. Ne basta un mestolo, da far scaldare in padella a fuoco basso con il pecorino e un goccio d’olio. Raggiunta la consistenza giusta, il fuoco va spento e la cremina di formaggio lasciata riposare. La pasta, ben scolata, va mantecata in padella a fuoco vivo per pochi secondi e il gioco è fatto".

4) Pesto. Un piatto molto saporito ma veloce da preparare è senza dubbio la pasta al pesto tipica della cucina genovese. Sebbene ne esistano diverse varianti la ricetta originale è inconfondibile: pinoli, parmigiano e foglie di basilico sono gli ingredienti fondamentali. Non resta che frullarli insieme a un cucchiaio di olio e a un pizzico di sale per ottenere una crema gustosa e perfetta per condire la pasta. Chi avesse a disposizione qualche minuto in più può anche ricorrere al mortaio in marmo, lo strumento ideale per ottenere la giusta consistenza della salsa. Inoltre il primo piatto al pesto ha un importante vantaggio: è buono anche mangiato freddo, per cui è possibile conservarlo in frigorifero e consumarlo il giorno dopo.

5) Carbonara. Infine un primo piatto semplice da preparare è la pasta alla carbonara. Sebbene gli ingredienti siano pochi, ci sono alcune importanti regole da seguire per prepararlo al meglio evitando che la ricetta venga 'falsificata'. Mentre è permesso, in casi 'estremi', sostituire il guanciale con pancetta o bacon, non possono essere commessi errori nella salsa di uovo e pecorino. "Per evitare di mangiare una pasta con la frittata - si legge nel vademecum per salvare le ricette tipiche italiane - l’uovo (un tuorlo per commensale) va mescolato crudo con il pecorino e fuori dal fuoco, fino a ottenere un composto grumoso".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza