cerca CERCA
Giovedì 05 Agosto 2021
Aggiornato: 12:31
Temi caldi

Under 35

Confassociazioni: 'Yes' 2015, a Roma le idee e le innovazioni dei giovani

30 maggio 2015 | 12.59
LETTURA: 4 minuti

Evento organizzato da Confassociazioni Giovani

alternate text

Le idee e le innovazioni portate avanti dai giovani per ridare slancio con soluzioni concrete allo sviluppo economico in Italia. Questo il tema dello Youth Economic Summit (Yes), momento di incontro e di dibattito organizzato da Confassociazioni Giovani che si svolgerà a Roma dal 29 al 31 maggio. All'evento parteciperanno, assieme a personaggi delle istituzioni e ai manager delle più grandi realtà del Paese, anche 50 giovani under 35 selezionati da un comitato scientifico su oltre 200, chiamati a rappresentare l'eccellenza italiana.

Un 'Ambrosetti dei giovani' nel quale il fil rouge è quello del superamento del digital divide, come spiega all'Adnkronos Roberto Miscioscia, presidente di Confassociazioni Giovani: "Sicuramente la banda larga è un argomento sul quale abbiamo largamente parlato e resta un obiettivo primario". Un tema che però Confassociazioni Giovani lascia alle alte sfere delle istituzioni, perché l'interesse è più quello di "dare un buon esempio con i nostri progetti, vogliamo una ricaduta sociale che dia vita alla ripresa dell'economia. Per questo invitiamo le istituzioni, ma non abbiamo bisogno di loro".

Per raggiungere l'obiettivo, continua Miscioscia, "ci siamo focalizzati sulla realizzazione di progetti piccoli ma concreti. Non vogliamo impattare nella piramide dello Stato nella parte apicale, perché non cambieremo mai il Paese partendo dall'alto. Vogliamo invece creare piccoli esempi nella base di questa piramide che possono essere riprodotti dai nostri coetanei". Anche perché, aggiunge, "è chiaro che un progetto troppo grande non verrà mai finanziato, ma se invece è realizzabile diventa più facile accedere al credito".

Miscioscia, facciamo incontrare chi decide in università e in imprese

Confassociazioni Giovani, spiega il presidente, "ha al suo interno 60.000 iscritti, tutti under 35 imprenditori e startupper. Quando abbiamo fondato la branca giovanile, abbiamo fatto in modo di creare una realtà ibrida che abbiamo chiamato 'do tank' e che si differenzia dal classico 'think tank' che fa più che altro lobby. Noi - dice Miscioscia - realizziamo concretamente i progetti, impegnandoci a realizzarli entro l'anno".

Nel corso dello Yes, spiega il presidente, "facciamo incontrare chi prende le decisioni nelle università con chi lo fa nelle imprese. Perché in Italia non è lo studente che non funziona, ma è il percorso universitario che non va. Da noi le università sono in grande crisi, perché quando ci si iscrive si valuta che ricaduta avrà quell'ateneo in termini di occupazione: è chiaro che più è vicina allo zero meno iscritti ci saranno", conclude Miscioscia.

Gemma, Yes segna discontinuità e porta novità

Cinque i tavoli di dibattito durante la tre giorni di Yes, tra i quali spicca quello su 'Università e lavoro', al quale siederanno Aldo Berlinguer, docente universitario e assessore all'Infrastrutture, Opere pubbliche, Ambiente e Territorio della Tegione Basilicata, e Andrea Gemma, docente di Diritto Privato all'Università Roma Tre.

"L'iniziativa - dice quest'ultimo all'Adnkronos - sembra peccare quasi di ambizione, mentre ha un contenuto di discontinuità e novità in quanto si presentano progetti di giovani under 35 che, secondo una logica di alleanza generazionale, si sottomettono a persone di esperienza sulla fattibilità di progetti imprenditoriali".

I progetti che verranno presentati, continua Gemma, "non sono quindi limitati al lancio di una app. Sono anche una disamina qualitativa di un progetto" che rientra "nella logica del 'cantiere'". Insomma, un prodotto tangibile nel quale il giovane "mette la prima pietra" e "si 'fa fare le pulci' da chi ne sa di più". Tutto questo si traduce, conclude Gemma, "in un'inedita carica di costruttività e di concretezza, affidata al fatto che se si è giovani si può provare a giocarsela, con una valutazione non solo sulla carta, ma anche sull'effettivo funzionamento del progetto".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza