cerca CERCA
Martedì 07 Dicembre 2021
Aggiornato: 08:01
Temi caldi

Zampa: "C'è rilassamento eccessivo ma focolai previsti"

06 luglio 2020 | 16.41
LETTURA: 1 minuti

La sottosegretaria alla Salute: "Chi arriva da Paesi ex Schengen deve andare in quarantena"

alternate text
(Foto Fotogramma/Ipa)

"C'è da un lato un rilassamento eccessivo, ma i focolai erano previsti". Lo ha affermato la sottosegretario alla Salute Sandra Zampa ospite di 'TimeLine' su SkyTg24. "Il virus continua ad essere attivo e a fare il suo lavoro, ovvero infettare gli altri. Bene fa il presidente Zaia, e oggi anche Zingaretti, che ha deciso di inasprire le misure all'arrivo a Fiumicino" a tenere alta la guardia. "Chi arriva da Paesi ex Schengen deve andare in quarantena".

"In questi mesi abbiamo lavorato tutti insieme per far ottenere al Paese il successo di essere tra quelli più sicuri in Europa. Occorre fare in modo che le regole che ci diamo vengano rispettate, se non vengono rispettate bisogna inasprire le sanzioni", sottolinea.

Nella comunicazione sull'applicazione 'Immuni' "è stato fatto troppo poco" e c'è stato "autolesionismo da parte della politica: dire agli italiani che così ti controllano mentre questa app, poverina, assolutamente non lo fa. Immuni garantisce totalmente la privacy", ha detto poi aggiungendo: "C'è una questione sul'app che lascia perplessi, il fatto che il tampone arrivi in ritardo. La ministra Pisano ha incaricato in queste ore il Comitato tecnico scientifico (Cts) di esprimersi su questo punto. Ovvero se le persone devono stare in autoisolamento in attesa del tampone, credo che il Cts abbia compreso bene la richiesta della ministra e stia valutando la revisione di questa possibilità. Quindi non starà in isolamento, ma gli verrà fatto subito il tampone".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza