cerca CERCA
Lunedì 17 Maggio 2021
Aggiornato: 22:30
Temi caldi

Zangrillo: "Virus clinicamente morto? Tono stonato ma nessun mea culpa"

09 settembre 2020 | 11.32
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"Il 31 maggio posso aver sbagliato il tono della comunicazione, ma non ho fatto alcun mea culpa sul contenuto". Il professor Alberto Zangrillo, direttore della Terapia intensiva del San Raffaele, con un tweet ribadisce il senso delle dichiarazioni rilasciate ieri a Cartabianca.

Nel corso del programma, Zangrillo è tornato sulle parole pronunciate lo scorso 31 maggio ("il virus dal punto di vista clinico non esiste più") e confermate in altre occasioni. "Ho detto che il virus è clinicamente morto, ho fatto mea culpa per un’espressione stonata ma nel significato la ribadisco. Ho sempre evocato il buon senso: se qualcuno va in discoteca senza mascherina e senza precauzioni, non credo sia colpa mia. Poi se volete il capro espiatorio…", ha detto ieri Zangrillo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza