cerca CERCA
Giovedì 02 Febbraio 2023
Aggiornato: 21:35
Temi caldi

Zaporizhzhia, Aiea: "Progressi importanti per messa in sicurezza"

02 dicembre 2022 | 08.14
LETTURA: 1 minuti

Grossi: "Il ritiro degli armamenti dalla centrale è quello che, comprensibilmente dal loro punto di vista, chiedono gli ucraini"

alternate text
(Foto Afp)

"Sulla messa in sicurezza di Zaporizhzhia esiste una proposta concreta e sono stati fatti progressi importanti". E' quanto ha detto a Repubblica Rafael Mariano Grossi, direttore generale dall'Agenzia internazionale per l'energia atomica, a Milano per ricevere al Politecnico la laurea ad honorem in ingegneria nucleare.

Riguardo alla sua proposta di creare una zona speciale di protezione intorno all'impianto nucleare, Grossi spiega che "le due parti sono ora d'accordo su alcuni principi fondamentali. Il primo è quello della protezione: significa accettare che non si spara "sulla" centrale e "dalla" centrale. Il secondo è il riconoscimento che l'Aiea rappresenta l'unica via possibile: è stato il cuore del mio incontro con il presidente Putin a San Pietroburgo l'11 ottobre".

"Il ritiro degli armamenti dalla centrale è quello che, comprensibilmente dal loro punto di vista, chiedono gli ucraini. E farebbe comunque parte dell'accordo generale - aggiunge - La Russia non è contraria a un accordo e al principio della protezione dell'impianto". "Il nostro scopo è evitare un incidente nucleare, non provocare una situazione militarmente favorevole all'uno o all'altro - conclude - Il mio impegno è di arrivare a una soluzione al più presto. Spero entro la fine dell'anno. So che il presidente Putin segue il processo e non escludo un nuovo incontro con lui a breve, così come con il presidente ucraino Zelensky".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza