cerca CERCA
Sabato 13 Agosto 2022
Aggiornato: 12:24
Temi caldi

Zelensky: "Attacco Russia a centro commerciale con 1000 persone" - Video

27 giugno 2022 | 17.12
LETTURA: 2 minuti

Missili a Kremenchuk, il bilancio al momento è di 13 morti e decine di feriti. G7: "Attacco abominevole, è crimine di guerra"

alternate text
(Afp)

Attacco missilistico della Russia contro Kremenchuk, città della regione centrale di Poltava, in Ucraina, sulle rive del fiume Dnipro. Sono due i missili sparati dai russi: uno ha centrato un affollato centro commerciale, provocando almeno 13 morti e decine di feriti, l'altro lo stadio. Lo ha reso noto il segretario del Consiglio ucraino di difesa e sicurezza nazionale, Oleksiy Danilov, citato da Ukrinform. Secondo i primi dati, ha affermato, i due missili da crociera Kh-22 sono stati sparati da un aereo, il cui tipo deve ancora essere determinato.

Leggi anche

Nel centro commerciale "c'erano più di mille civili. Il centro commerciale è in fiamme, i soccorritori stanno domando l'incendio, ma il numero delle vittime è impossibile da immaginare" ha scritto sui social il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky, che ha diffuso un video dell'enorme rogo.

L'edificio, ha sottolineato Zelensky, non costituiva "nessun pericolo per l'esercito russo. Nessun valore strategico". E' "solo il tentativo delle persone di vivere una vita normale, che fa arrabbiare così tanto gli occupanti", ha osservato il presidente ucraino.

La superficie dell'incendio al centro commerciale è di 10.300 metri quadri, ha riportato il canale informativo Ukrinform. Sul luogo 115 vigili del fuoco impegnati nello spegnimento delle fiamme e 20 unità di mezzi impegnate nei soccorsi.

Il sindaco di Kremenchuk, Vitalii Maletsky, ha creato un punto di accoglienza per tutti coloro che necessitano di informazioni su parenti o amici che si trovavano all'interno del centro commerciale.

"Un attacco missilistico contro un centro commerciale con persone a Kremenchuk è un altro crimine di guerra russo. Un crimine contro l'umanità. Un aperto e cinico atto di terrore contro la popolazione civile. La Russia è uno stato terrorista" ha affermato su Telegram il governatore di Poltava, Dmytro Lunin.

"Condanniamo solennemente l'abominevole attacco a un centro commerciale a Kremenchuk - si legge in una dichiarazione dei leader del G7 - Siamo uniti all'Ucraina nel piangere le vittime innocenti di questo attacco brutale. Gli attacchi indiscriminati a civili innocenti costituiscono un crimine di guerra. Il presidente russo Putin e i responsabili saranno tenuti a renderne conto".

"Oggi - continuano i leader - abbiamo sottolineato il nostro incrollabile sostegno all'Ucraina di fronte all'aggressione russa, una guerra ingiustificata che imperversa da 124 giorni. Continueremo a fornire sostegno finanziario, umanitario e militare all'Ucraina, per tutto il tempo necessario. Non ci fermeremo finché la Russia non porrà fine alla sua guerra crudele e insensata contro l'Ucraina".

Oggi un altro attacco su Kharkiv ha provocato 5 morti e 22 feriti tra cui 5 bambini. Lo ha reso noto su 'Telegram' Kyrylo Tymoshenko, vice capo dell'ufficio del presidente ucraino.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza